Quotidiani locali

Il terremoto del Lago di Garda registrato dai sismografi del Lido

La scossa ha raggiunto il grado 4 della scala Richter. Si tratta della prima mai registrata nella stazione allestita dall’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia al Planetario degli Astrofili veneziani

LIDO. Ecco come il terremoto di ieri, avvenuto con epicentro fissato sotto il lago di Garda, è stato registrato dalla nuova stazione di rilevamento sismico del Planetario del Lido di Venezia. Il terremoto è avvenuto alle 19.49 di giovedì 28 agosto e immediatamente la stazione di rilevamento appena allestita dall’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv) all’interno del planetario gestito dal Gruppo astrofili veneziani.

Il sisma ha toccato il 4° grado della scala Richter ed è stato ben avvertito anche nella nostra provincia. Si tratta della prima scossa rilevata dalla stazione sismica del Lido di Venezia. Il grafico (accelerogramma) mostra le prime oscillazioni e la scossa vera e propria. Il sismogramma, suddiviso in tre in base alle coordinate spaziali, fa intuire la lunghezza della scossa, quasi 120 secondi.

sism

Su precisa richiesta degli Astrofili Veneziani, che gestiscono da sempre l’impianto del planetario, l’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia ha installato lo scorso giugno un sensore sismico nell’edificio che sorge al Parco Askenasi, a due passi da via Lungomare D’Annunzio. Si tratta di un sensore per la registrazione delle onde sismiche che è stato posto al piano seminterrato.

L’Ingv, accettando la richiesta, ha messo in funzione una strumentazione che di fatto garantisce un sistema automatico di monitoraggio sismico. L’apparato è stato aggiunto alla rete accelerometrica dell’Italia settentrionale ed è monitorato in tempo reale dalla sezione milanese dello stesso Istituto. «L’installazione è importante perché va a collocarsi al centro di una vasta zona non coperta da sensori sismici, e molto vicina a una delle città più

particolari e delicate al mondo, quale è appunto Venezia», spiegano gli Astrofili Veneziani. La stazione più vicina era fino a pochi giorni fa quella di Asolo, dal momento che una vasta area che comprende la provincia di Venezia ne era del tutto sprovvista.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista