Menu

accademia di belle arti

La prima mostra dedicata al docente e architetto Cirilli

VENEZIA. All’Accademia di Belle arti, oggi alle 17.30 presso il Magazzino 3, viene inaugurata la prima mostra dedicata all’architetto Guido Cirilli (1871-1954), per un quarantennio figura leader dell’...

VENEZIA. All’Accademia di Belle arti, oggi alle 17.30 presso il Magazzino 3, viene inaugurata la prima mostra dedicata all’architetto Guido Cirilli (1871-1954), per un quarantennio figura leader dell’Accademia veneziana con ruoli di docente e presidente e, dal 1926 al 1943, direttore della Scuola superiore d’architettura (il futuro IUAV).

Nella sede espositiva recentemente restaurata, si potrà ammirare una selezione dei 1286 disegni conservati presso l’archivio storico dell’Accademia, relativi principalmente ai progetti eseguiti o ideati a Roma, Ancona, Venezia e nel Friuli Venezia Giulia, dove ha anche svolto l’importante ruolo di funzionario addetto alla tutela dei monumenti. Altri documenti potranno essere visionati grazie ai sistemi multimediali e video appositamente creati per l’occasione e ai plastici di alcuni progetti. Nato nel 1871 ad Ancona, Cirilli si diploma presso l’Accademia di Roma sotto l’ala di Giuseppe Sacconi, autore dell’Altare alla Patria e consegue la laurea in architettura presso la Scuola di applicazione degli Ingegneri. L’attività del giovane architetto prende slancio nel 1905, con la scomparsa del suo maestro da cui eredita molti incarichi. Nel 1913 è chiamato ad insegnare a Venezia, presso l’Accademia. Del 1914 è il Palazzo dell’esposizioni internazionali d’arte ai Giardini di Castello (sede delle mostre “biennali”): demolito nel 1932, resta comunque l’unica realizzazione di Cirilli a Venezia. Tra il 1918 e il 1924 è anche direttore dell’Ufficio Belle Arti e Monumenti nelle terre “redente”

dell’Istria e della Venezia Giulia.

Al suo attivo ci sarà soprattutto la sistemazione del Colle di San Giusto: avrà anche modo di progettare spazi consacrati al ricordo della Grande guerra, ad Aquileia, a Gorizia.La sua opera di progettista si colloca soprattutto tra Roma e le Marche.

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro