Menu

A Spinea, Scorzè e Noale le sfide più attese

Amministrative. In 12 municipi già domani si conoscerà il nome del sindaco e dei nuovi consiglieri

Le più sentite sono sempre le elezioni comunali, che riguarda da vicino i residenti, i quali per cinque anni hanno seguito e a volte imprecato contro gli amministratori e ora si apprestano con il voto, a dare un giudizio di merito sull’operato dei propri amministratori. Quindici Comuni al voto in provincia, 47 aspiranti alla poltrona di sindaco sostenuti da 63 liste alle quali si aggiungono le 16 del Comune di Mogliano.

Tanti i sindaci uscenti che cercano di mantenere lo scettro del potere, forti dell’esperienza acquisita.

Sopra i 15 mila abitanti ci sono Spinea, dove torna l’eterna sfida tra Silvano Checchin (centrosinistra) e il suo predecessore Claudio Tessari (centrodestra) già sindaco nel decennio che va dal 1999 al 2009. Cinque i candidati in lizza.

Oltre i 15 mila anche Scorzè: qui Giovanni Battista Mestriner punta a difendere lo scranno dall’assalto di due contendenti. Prima tornata con il salto di categoria (sopra i 15 mila abitanti) per Noale, dove sono ben in quattro a tentare di sfilare la fascia tricolore a Michele Celeghin. A Mogliano ancora una volta protagonista di una movimentata campagna l’uscente Giovanni Azzolini, che se la vedrà con sette avversari.

Nei comuni più piccoli la campagna elettorale è stata non meno concitata: a Camponogara si ricandida il sindaco uscente Gianpietro Menin (centrosinistra); a Cona quattro candidati si divideranno i 2584 elettori. A Stra, il comune più ad ovest della Riviera, due donne se la vedranno con il candidato dei Cinque Stelle. Anche a Fossalta di Piave il sindaco uscente, Massimo Sensini, cerca la riconferma.

Ben tre donne aspiranti primo cittadino a Meolo: cercheranno di sfilare la poltrona all’uscente Michele Basso, dopo una campagna elettorale infuocata.

Sfida tutta da scrivere a Concordia Sagittaria, mentre a Ceggia Massimo Beraldo ha raggiunto il limite dei due mandati.

Corsa a due a Fossalta di Portogruaro con Natale Sidran che punta a raccogliere il testimone di Paolo Anastasia contro Piero Turco. Due candidati anche ad Annone Veneto, con poche donne in lista. A Cinto Caomaggiore Renato Querini si

candida per riprendersi le redini del Comune affidate al commissario prefettizio. Sarà battaglia all’ultima scheda a Teglio Veneto tra il sindaco uscente Andrea Tamai e Stefano Spivach. Cerca di rimanere in sella a Gruaro Giacomo Gasparotto, che se la deve vedere con Luca Infanti. (m.a.)

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro