Menu

CEGGIA: LAVORI PER LA TERZA CORSIA

Merci pericolose in transito

Il comitato preoccupato per l’ordinanza della prefettura

CEGGIA. «Anche l’ultima promessa, l’ordinanza di limitazione al transito dei mezzi pesanti, giace nei cassetti della giunta da mesi. Contemporaneamente abbiamo “guadagnato” l’ordinanza che obbliga l’uscita al casello di Cessalto delle merci pericolose in viaggio sull’A4 facendole transitare per Ceggia». Il Coordinamento dei cittadini riaccende i riflettori sul problema dei mezzi pesanti che attraversano il paese. Ed esprime un nuovo fronte di preoccupazione per l’ordinanza, varata dalla prefettura, che obbliga i camion che trasportano merci pericolose a non transitare sul tratto di A4 interessato dai cantieri della terza corsia. Risultato: i mezzi pesanti escono al casello di Cessalto, con il rischio di transitare per Ceggia. «Cosa è stato fatto per evitare questo? Non era possibile risparmiarci questo ennesimo transito?», si chiedono dal Coordinamento.

«Negli ultimi anni le azioni di sensibilizzazione e di proposta partite dal basso sono stati gli unici atti concreti prodotti. Dall’amministrazione vi sono stati ritardi e promesse non mantenute», proseguono gli esponenti civici, che citano la recente approvazione del Put come esempio di mancato coinvolgimento del paese. «Nessun incontro pubblico, nessuna comunicazione. Ribadiamo la nostra contrarierà al progetto di via IV Novembre, perché figlio di questo metodo», proseguono dal Coordinamento, «la situazione assai critica dell’asse viario non può esimerci dalla richiesta che sia presa in considerazione la possibilità di eseguire i lavori di manutenzione e di rallentare invece le modifiche sulla viabilità. La recente assemblea pubblica ha dimostrato come la scelta dell’installazione del semaforo non sia condivisa, riteniamo necessario riaprire un confronto

per trovare una soluzione migliore».

Infine un appello ai candidati sindaci: «Chiediamo a tutti i candidati di affrontare la questione del traffico pesante in attraversamento con soluzioni definitive, perché lo si può togliere anche in attesa della bretella».

Giovanni Monforte

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro