Quotidiani locali

cavarzere. pasticcio giustizia

Il giudice di pace andrà a Venezia

Non sarà accorpato a Chioggia che però seguirà le cause di Cona

CAVARZERE. Sei mesi, massimo sette, poi tutti a Venezia. Per “tutti” si intende cittadini, avvocati, testimoni, forze dell’ordine, consulenti, ecc. che debbano comparire di fronte al giudice di pace di Cavarzere la cui sede verrà chiusa, appunto, entro sei-sette mesi. Secondo il decreto a suo tempo formulato dal governo Monti, infatti, per sei mesi, a partire dalla pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale delle sedi “salvate”, le udienze continueranno ad essere fissate anche nelle sedi soppresse, poi dovranno emigrare in quelle “accorpanti”.

Va chiarito che le sedi “salvate” sono quelle per le quali i comuni si sono assunti l’onere di pagare le spese di mantenimento, compreso il personale amministrativo, ma non la figura del giudice di pace che resta a carico dello Stato. L’anno scorso Chioggia e Cona hanno firmato un accordo per cui si facevano carico delle spese del giudice di pace di Chioggia e tale ufficio, infatti, è tra i “salvati” nella lista, non ancora pubblicata in Gazzetta (questione di giorni, ndr), ma visibile sul sito del ministero.

«Allora non abbiamo potuto aderire per difficoltà di bilancio, col rischio di sforare il patto di stabilità» spiega il sindaco di Cavarzere, Henri Tommasi «è assurdo che lo Stato ci tagli i trasferimenti e poi ci chieda anche di sostenere delle spese al suo posto». Ingiusto, certo, però è andata così e, tra qualche mese, i cittadini di Cavarzere si dovranno rivolgere alla sede “accorpante”, ovvero Venezia. Se, a questo punto, con i conti comunali in miglior salute, il Comune di Cavarzere possa aderire, sia pure in ritardo, alla convenzione per usufruire del giudice di pace

a Chioggia, non è chiaro a nessuno. I giochi, ormai, sembrano fatti, a meno di ulteriori interventi legislativi.

I cavarzerani, intanto, dovranno capire se le loro questioni di fronte al giudice di pace meritino, ad ogni udienza, una giornata da passare a Venezia. (d.deg.)

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PER GLI SCRITTORI UN'OPPORTUNITA' IN PIU'

La novità: vendi il tuo libro su Amazon