Menu

Iscrizioni solo online, domani si parte

Supporto ai genitori per la procedura. Alle medie piace la settimana corta, alle superiori corsi di moda e gastronomia

Iscrizioni scolastiche: domani si parte. Dopo il caos scoppiato lo scorso anno al debutto delle iscrizioni esclusivamente online per le classi prime delle scuole elementari, medie e superiori, domani si riparte per l’anno scolastico che partirà il prossimo settembre. Per perfezionare l’iscrizione c’è tempo fino al 28 febbraio. In queste settimane molte scuole si sono attrezzate per fornire assistenza ai genitori e alle famiglie che, non proprio a loro agio con i computer, preferiscono perfezionare l’iscrizione con l’aiuto del personale scolastico. Qualche informazione pratica: per procedere con l’iscrizione è necessario registrarsi sul portale del Ministero dell’Istruzione, fornendo un indirizzo e-mail e i dati di un documento di identità. Dopo aver ottenuto la password, si può procedere all’iscrizione alla scuola, riconoscibile attraverso un codice identificativo reperibile alla segreteria della scuola alla quale si vuole iscrivere il proprio figlio, o rintracciabile sempre online. Tra le molte scuole che si sono attrezzate per fornire assistenza alle famiglie c’è - per fare un esempio - il circolo Grimani di Marghera, dove l’anno scorso c’era stata qualche difficoltà anche per l’alto tasso di famiglie e alunni stranieri, alcune delle quali hanno maggiore difficoltà a comprendere la lingua. Chi vorrà iscriversi con l’aiuto del personale lo potrà fare prendendo appuntamento telefonico. Tra le novità offerte ai genitori da quest’anno c’è la settimana corta, ma senza tempo pieno, alla media Manuzio dell’istituto San Marco. Per i piccoli studenti la prima campanella suonerà alle 7.55 mentre l’ultima sarà alle 13.30 con due intervalli di dieci minuti durante la mattinata. Le ore mancanti verranno spalmate durante l'arco dell'anno in quindici giornate, con laboratori pomeridiani, ma al sabato i ragazzi potranno restarsene a casa. Oltre alla Manuzio, la possibilità di scegliere la settimana corta riguarda anche altre quattro scuole: don Milani, Querini, Gramsci (Campalto) e Cervi. Per ciò che riguarda le scuole superiori ci sono novità che arrivano dagli istituti della provincia. Sono infatti stati autorizzati dal ministero due indirizzi nuovi per le scuole superiori di San Donà e di Dolo. All’istituto Scarpa parte l’indirizzo del sistema moda, nello specifico per il «tessile e l’abbigliamento» mentre al Lazzari di Dolo gli studenti potranno scegliere l’indirizzo «calzature e moda», in un’area, la Riviera del Brenta, nota proprio per la filiera della calzatura che continua a richiedere personale specializzato. Tra le altre novità segnaliamo quella dell’istituto Musatti di Dolo che sta cercando di formare e costruire le nuove figure del settore alberghiero, e che da settembre godrà, per le lezioni serali, anche del corso per servizi per l’eno-gastronomia e l’ospitalità alberghiera.

Infine ricordiamo che da oggi al 28 febbraio sono aperte anche le iscrizioni alle scuole comunali dell’infanzia. L’iscrizione si può fare online, sul portale del Comune (scuole.comune.venezia.it) o presentando la documentazione nelle sedi delle Municipalità di appartenenza

delle scuola, o direttamente alla segreteria della scuola. Le graduatorie, che privilegiano i bambini residenti nel comune, saranno consultabili nell’arco di un paio di settimane. (f.fur.)

RACCONTACI

COME STA ANDANDO

WWW.NUOVAVENEZIA.IT

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro