Menu

Esce di strada e si schianta Diciannovenne gravissima

Annone. La giovane alla guida di un furgone ha centrato un albero sulla Triestina Ricoverata in prognosi riservata per un forte trauma cranico. Traffico paralizzato

ANNONE. È ricoverata in condizioni molto gravi all’ospedale di Mestre la 19enne G. O., residente a Ceggia dove lavora come impiegata per la multinazionale Ndf Gruma, l’ex mulino del paese. Al volante del Fiat Doblò a metano dell’azienda la giovane stava rientrando in sede da Portogruaro quando è finita fuori strada sulla Triestina, schiantandosi contro un platano, dopo aver attraversato il ponte sul canale Loncon, in territorio di Annone. Sul posto vigili del fuoco del distaccamento di Portogruaro, carabinieri della stazione di San Stino e Suem 118 di Portogruaro e Treviso.

La giovane è stata caricata sull’elicottero e elitrasportata all’ospedale dell’Angelo di Mestre dove è stata accolta in prognosi riservata. Ha rimediato un violento trauma cranico, e all’arrivo dei primi soccorritori era cosciente.

L’incidente ha provocato forti ripercussioni sulla Triestina con lunghe attese da e per San Donà e Portogruaro. La dinamica è al vaglio dei carabinieri che non escludono nulla, nemmeno un guasto al piccolo furgoncino, poi caricato su un mezzo di soccorso della Rado e trasferito in un deposito a Portogruaro, sotto sequestro. Per terra lunghi segni di frenata. Cosa è accaduto all’automobilista solo una perizia lo può stabilire.

Erano da poco trascorse le 12.30. La diciannovenne, diplomatasi nel 2011 all’Ipsia Mattei di San Stino, stava provenendo da Portogruaro-Concordia e procedeva diretta verso San Donà. Dopo la curva pericolosa di Lison ha affrontato un tratto di lungo rettilineo. Attraversato il ponte sul canale Loncon, ormai nel territorio di Annone Veneto, è avvenuto il tremendo incidente. La giovane ha frenato per molti metri, prima di perdere del tutto il controllo del Doblò. Il furgone, come impazzita, ha invaso la corsia opposta andando a sbattere contro un platano che costeggia la strada, al chilometro 53+800. Si sono fermati numerosi automobilisti che hanno prima soccorso la giovane, chiamando poi i soccorsi, che sono giunti molto rapidamente. A ridosso del ponticello sul Loncon c’è un pericoloso avvallamento, che può aver creato dei problemi alla 19enne durante la guida. La giovane era cosciente, ma lamentava chiaramente forti dolori. E' stata estratta dall’ambulanza e poi adagiata sulla lettiga dell’ambulanza del Suem 118 di Portogruaro. Quindi, all’arrivo dell’elisoccorso di Treviso, è stata trasportata all’ospedale

di Mestre. Sono poi accorsi i tecnici dell’Anas, i carabinieri della stazione di San Stino, pompieri e il soccorso stradale Rado. La circolazione è stata regolata col senso unico alternato ed è stata ripristinata attorno alle 14.

Rosario Padovano

©RIPRODUZIONE RISERVATA

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro