Menu

Veloce perturbazione ferragostana: arrivano i temporali, temperature giù

La Protezione civile regionale ha lanciato l’allerta per possibili temporali in tutto il Veneto. Nel pomeriggio torna il sole: a Ferragosto il cielo sarà sereno

VENEZIA. L'attesa perturbazione ferragostana è arrivata. Tutto il Veneziano si è svegliato con nuvole e pioggia. Qualche temporale e vento anche forte che non sembrano però aver creato grossi danni. Le prime  schiarite sono attese nel pomeriggio.

Ma il Ferragosto è salvo: l'anticiclone delle Azzorre riporterà il cielo in prevalenza sereno o poco nuvoloso con temperature in risalita ma non alte rispetto alla media secondo l'Arpav le temperature massime dovrebbero così subire un attenuamento. Successivamente tornerà il caldo probabilmente non ai livelli dei giorni scorsi. Possibili instabilità, quanto a precipitazione, a livello locale verso il fine settimana.

La situazione alle 8.30 con le segnalazioni dei lettori. Dalle segnalazioni dei lettori della Nuova su Facebook ecco la mappa della situazione meteo nella mattinata nel Veneziano: a Venezia centro storico la pioggia è arrivata con un po' di ritardo, in mattinata si vedeva solo un gran cielo neo; mentre a Mestre ha iniziato a piovere attorno alle 7 e la temperatura è scesa di diversi gradi. Poca pioggia nella prima mattinata a Jesolo con schiarite verso il mare. "Bello fresco, nuvolo e pioggia" a Oriago. Forte vento e tanta pioggia anche a Cazzago di Pianiga e Dolo. A Sottomarina "una bora che ti porta via". A San Donà "pioggia a catinelle". Segnalazioni di pioggia e fresco anche da Musile di Piave e Spinea.

L'allerta temporali della Protezione civile. In riferimento alla situazione meteorologica sul territorio regionale, il Centro Funzionale Decentrato della Protezione Civile del Veneto ha dichiarato fino alle 14 di oggi mercoledì 14 agosto: per rischio idrogeologico lo stato di attenzione e lo stato di pre allarme a livello locale in caso di temporali intensi per i seguenti bacini: Vene-A (Alto Piave - provincia di Belluno); Vene-B (Alto Brenta-Bacchiglione), Vene-C (Adige-Garda e Monti Lessini), Vene-E (Basso Brenta-Bacchiglione), Vene-F (Basso Piave - Sile e Bacino Scolante in Laguna), Vene-G (Livenza-Lemene-Tagliamento).

Le amministrazioni locali dovranno porre in atto le procedure di allertamento dovute a conclamate criticità o particolari sofferenze idrogeologiche e idrauliche presenti nel territorio di competenza. In particolare i Comuni caratterizzati dalla presenza di fenomeni di colate rapide dovranno attivare idonee

azioni di controllo del territorio in quanto tali fenomeni di dissesto sono particolarmente sensibili alle precipitazioni temporalesche intense. Il Centro Funzionale Decentrato della Protezione Civile del Veneto richiede la piena operatività delle componenti del Sistema di Protezione Civile.

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro