Menu

Un folle inseguimento poliziotti rischiano la vita

Gruaro. Caccia alla Golf nera a 200 all’ora: una volante è finita contro un muro Due agenti sono usciti illesi dalla vettura mentre i banditi scappavano nella notte

GRUARO. Si trova nel parco macchine del commissariato di Portogruaro la Volante utilizzata dagli agenti di polizia durante l’inseguimento dell’altra sera tra il Veneto e il Friuli. È danneggiata sulla parte anteriore. Mentre procedeva incollata alla Golf nera dei banditi, scappati alla loro vista, la Volante è finita contro un muro, tra le località di Cordovado e Sesto al Reghena, nel Pordenonese. Gli agenti di pattuglia non hanno rimediato ferite e ieri mattina si sono presentati regolarmente al lavoro. La Golf nera inseguita dai poliziotti è quella che sta imperversando tra le due province. La banda sta seminando il terrore tra le abitazioni; è specializzata in reati predatori. Dopo alcune settimane di “silenzio”, è ricomparsa domenica sera, tra Annone Veneto e Pramaggiore. Mercoledì sera la Golf nera, che presenta i vetri oscurati, è stata notata da un gruppo di giovani che stava consumando uno spritz fuori da un bar di Gruaro. La vettura si era infilata in una strada senza uscita, destando sospetti. I giovani hanno subito chiamato il 113. A Gruaro si è quindi portata la Volante in dotazione al commissariato di Portogruaro. Alla vista della vettura gli occupanti della Golf, almeno tre persone, hanno cercato di dileguarsi, correndo a tutta velocità in direzione Bagnara. L’inseguimento ingaggiato dai poliziotti si è sviluppato sul filo dei 200 chilometri all’ora. Arrivati alla località di Bagnara la Golf nera ha sfiorato la vettura di un cliente della pizzeria Ca’ Balà, che si stava immettendo su via Volpi di Misurata proveniente da una stradina interna. Allo stop di località La Mondina la Golf ha sterzato a tutta forza verso destra, entrando in territorio friulano. La vettura ha attraversato in contromano la piccola rotatoria delle scuole di Cordovado, affrontando a velocità folle la doppia curva di via Brigata Gemona. Qui i banditi hanno rischiato nuovamente uno scontro frontale. Dall’altra parte stava sopraggiungendo, infatti, un agente di polizia di San Vito al Tagliamento, che si stava recando a Portogruaro, in commissariato, per prendere servizio. L’agente al volante della sua macchina si è buttato sulla destra, evitando per poco l’impatto. Poi, poco prima di Ramuscello, nel comune di Sesto al Reghena, la Volante della polizia è finita contro un muretto, fortunatamente senza riportare gravi danni. I due agenti sono usciti illesi dallo scontro, mentre la Golf riusciva a far perdere le proprie tracce. Preoccupatissimo,

dopo quest’episodio, il sindaco di Gruaro Giacomo Gasparotto. «Credo che il prefetto debba rendersi conto che occorrono sempre più pattuglie per presidiare il territorio. La situazione peggiora di giorno in giorno».

Rosario Padovano

©RIPRODUZIONE RISERVATA

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro