Menu

SPINEA: CONVENZIONE CON VENEZIA

Arrivano più vigili nelle ore notturne

SPINEA. Più vigili veneziani a Spinea grazie ad un accordo stipulato ad inizio anno all’interno della convenzione tra i Comuni di Venezia, Spinea e Marcon per il servizio unificato di polizia locale....

SPINEA. Più vigili veneziani a Spinea grazie ad un accordo stipulato ad inizio anno all’interno della convenzione tra i Comuni di Venezia, Spinea e Marcon per il servizio unificato di polizia locale. In città, quest’anno, ci saranno maggiori controlli.

Il 4 gennaio i comandanti di Spinea e Marcon hanno fatto il punto della situazione, verificando le modalità operative della convenzione approvata lo scorso anno. Le novità più interessanti riguardano l’infortunistica stradale.

Dal 2013 la polizia municipale di Venezia rileverà gli incidenti stradali anche nei comuni di Spinea e Marcon durante i giorni festivi e nelle ore serali e notturne di tutti i giorni in cui non sono presenti in turno i vigili di Spinea e Marcon.

La copertura del servizio sarà, così, maggiore di quanto garantito finora.

Si è poi deciso di uniformare le procedure di rilevazione degli incidenti stradali anche attraverso un utilizzo più incisivo delle piattaforme informatiche, che consentiranno un risparmio di tempo e un aumento dell’efficacia operativa al servizio del cittadino.

Lo scopo è quello di liberare preziose risorse per un più puntuale ed efficace servizio di monitoraggio del territorio. Novità in vista anche per i servizi di polizia stradale, con controlli più serrati nel campo dell’alterazione del cronotachigrafo, del rispetto dei limiti di velocità, della guida in stato di ebbrezza e nei confronti di ciclomotori e motocicli.

Soddisfatto delle nuove linee concordate all’interno della convenzione Venezia-Spinea-Marcon il sindaco Silvano Checchin, soprattutto per quanto riguarda i finanziamenti.

«La sicurezza stradale e le attività di controllo del territorio migliorano grazie a una sinergia di sistema», spiega Checchin, «questo consente ai nostri vigili di concentrarsi meglio sugli obiettivi individuati dal Comune per una efficace azione di controllo del territorio senza costi aggiuntivi. Fino a pochi mesi fa, progetti di ampio respiro

come questi erano finanziati dalla Regione con specifiche risorse che potevano essere usate per migliorare i mezzi, la logistica, le infrastrutture e il personale della polizia locale. Ora invece bisogna agire con le sole risorse previste a bilancio». ©RIPRODUZIONE RISERVATA

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro