Quotidiani locali

l’addio

I funerali oggi alle 15 a Cavarzere

Buono, mite, riservato. Sono questi gli aggettivi che amici e conoscenti usano per descrivere la personalità di Dario Grillo, insegnante di chimica all'istituto d'arte Guggenheim di Mestre, morto l'al...

Buono, mite, riservato. Sono questi gli aggettivi che amici e conoscenti usano per descrivere la personalità di Dario Grillo, insegnante di chimica all'istituto d'arte Guggenheim di Mestre, morto l'altro giorno, a soli 56 anni, nel cortile della scuola, probabilmente, in seguito ad un infarto. Grillo abitava, da sempre, in via Cavour, insieme alla moglie Isabella e a due passi dalle case della sorella Franca e della madre Gina, ultraottantenne.

Non era difficile incontrarlo, verso sera, quando portava a spasso i suoi cagnolini, ma le sue apparizioni pubbliche erano rare. Qualcuno lo ricorda impegnato coi comitati ambientalisti, anni fa, quando era al suo culmine la protesta contro il progetto di mega discarica a Cona. Tuttavia i suoi interessi erano molti e lo portavano a conoscere un gran numero di persone. L'amore per gli animali, ad esempio, lo portava a raccogliere i randagi che trovava vicino a casa;

la musica, passione giovanile, ancora coltivata col basso che teneva in casa e che, di quando in quando, suonava; l'informatica, passione più adulta, che lo aveva portato a curare il sito internet della scuola. Oggi alle 15, i funerali nella chiesa di San Giuseppe. (d.deg.)

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista