Quotidiani locali

san donà. in un anno

Quarto colpo al distributore della Trivengas

Ladri alla Trivengas di via Calvecchia, quarto colpo in meno di un anno al noto distributore di carburanti sulla Triestina. L'allarme è scattato e i ladri sono stati messi in fuga dall'intervento dei...

Ladri alla Trivengas di via Calvecchia, quarto colpo in meno di un anno al noto distributore di carburanti sulla Triestina. L'allarme è scattato e i ladri sono stati messi in fuga dall'intervento dei carabinieri e della vigilanza privata Secur Vigilar.

La scorsa notte una banda di tre o quattro persone ha scassinato la porta del bar adiacente gli uffici, ma il sensibilissimo allarme, che percepisce le vibrazioni, è scattato con allerta di militari e vigilanza. I malviventi hanno allora desistito e si sono dileguati.

Per i gestori, questa è la quarta visita nel corso dell'anno. Due sono andate a segno, altrettante sventate. Solo nei giorni scorsi i carabinieri del trevigiano avevano arrestato una banda che potrebbe essere stata responsabile anche di numerosi furti nei distributori della zona la scorsa estate.

Arresti anche all'Ipercoop, dove due rumene di 18 e 30 anni, domiciliate a San Donà, sono state bloccate da una pattuglia della stazione dei carabinieri dopo aver rubato della merce esposta.

Si erano impossessate di una borsa da donna abbastanza capiente da contenere una decina di confezioni di caffè, oltrepassando la cassa senza pagare. Le telecamere le avevano riprese e gli addetti alla sicurezza le hanno fermate chiamando i carabinieri. I militari hanno perquisito le donne trovando la refurtiva.

Accompagnate nella sede di via Carbonera per le formalità e poste agli arresti domiciliari sono comparse dal giudice del Tribunale di Venezia, che ha convalidato gli arresti condannando la 18enne a cinque mesi di reclusione e 150 euro di multa, con l’applicazione del beneficio della sospensione condizionale della pena, e la trentenne a otto mesi di reclusione e 200 euro, con l’obbligo di dimora nel comune di Musile.

Nei giorni scorsi, due cittadini rumeni (un 37enne domiciliato a Ceggia

e un connazionale di 41 anni domiciliato a Noventa) sono stati arrestati, in esecuzione di un provvedimento di custodia cautelare in carcere emesso dal Gip presso il Tribunale di Treviso. Sono accusati di furti di rame.

Giovanni Cagnassi

©RIPRODUZIONE RISERVATA

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista