Menu

Criminalità, aumentano i controlli

Dopo furti e rapine saranno impiegati i carabinieri del Battaglione di Mestre e il Nucleo prevenzione di Padova

VENEZIA. L’impiego di carabinieri del Battaglione di Mestre, degli agenti del Nucleo Prevenzione Crimine di Padova e una maggiore sinergia tra le polizia locali con accordi che possono essere anche interprovinciali per consentire una maggiore presenza di uomini in divisa sul territorio. E ancora, un maggiore impiego di sistemi di videosorveglianza, una puntuale informazione ai cittadini su come attivare misure semplici di autodifesa contro i furti. Ieri mattina Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica (COSPA), dedicato all’emergenza furti e rapine in casa nel Veneto Orientale. Presenti i Comuni di San Donà di Piave, Fossalta di Piave, Noventa di Piave, Musile ed Eraclea. Sindaci che in più occasioni hanno fatto prevenire al prefetto Domenico Cuttaia, la loro preoccupazioni su una situazione che rischia di degenerare.

L’analisi della situazione fatta dal Prefetto e dai rappresentanti delle forze dell’ordine è iniziata dai dati relativi a furti e rapine commessi nel territorio dei comuni dei sindaci presenti alla riunione. Quest’anno i furti nei primi dieci mesi dell’anno sono stati 350 rispetto ai 334 dello stesso periodo del 2011. Le rapine invece sono in calo. Un anno fa furono, sempre da gennaio a ottobre 20, mentre quest’anno sono scese a 16.

In base a questi dati e considerato il fatto che di sicuro di questi tempi non aumenteranno gli uomini delle forze dell’ordine presenti sul territorio, la parola d’ordine è stata “razionalizzazione”. Di uomini e mezzi delle forze dell’ordine già presenti sul territorio. Una razionalizzazione che vuol dire anche mettere in rete vari enti: dai Comuni alla Provincia, allo Stato.

Il Cospa ha deciso che già dalla prossima settimana e durante il periodo delle festività Natalizie verranno impiegati per il controllo del territorio i carabinieri del battaglione di Mestre e gli agenti del Nucleo Prevenzione Crimine di Padova. Oltre naturalmente agli uomini di polizia e carabinieri che lavorano sul territorio. A questi saranno affiancati gli agenti della Polizia Provinciale già impiegati questa estate per i controlli sulle spiagge. Anche ieri il Prefetto Cuttaia ha invitato i sindaci a mettere in rete le proprie polizie locali per creare pattuglie che possano muoversi maggiormente sul territorio. Queste sinergie saranno sempre più sfruttate anche a livello interprovinciale.

Spiega il prefetto: «A breve riunirò gli altri Prefetti del Veneto per definire l’aspetto giuridico di queste sinergie. In sostanza abbiamo la necessità di dare la aspetto giuridico alle pattuglie miste di potersi muovere da un territorio ad un altro con gli stessi poteri». Inoltre è stato deciso di fornire un’informazione adeguata ai cittadini su come mettere in pratica semplici forme di autotutela. «È capitato che in diversi casi i ladri sono entrati nelle abitazioni facilmente considerato che le finestre erano rimaste aperte. Se spetta a noi la prevenzione e la repressione chiediamo ai cittadini una maggiore attenzione - spiega il prefetto -. Oltre a questo abbiamo chiesto ai sindaci di promuovere il più possibile l’impiefo di sistemi passivi di autodifesa come le telecamere a circuito chiuso».

Tutto ciò inizierà a concretizzarsi martedì 18 dicembre quando in Questura si svolgerà la riunione tecnica sulla definizione degli interventi. Come è stato definito lunedì, sempre in Prefettura durante la Conferenza Regionale delle Forze di Polizia, saranno potenziati i controlli ai caselli autostradali, lungo le principali arterie di comunicazione. Infatti questo genere di reati

definiti “predatori” vengono compiuti da gruppi criminali che si muovono molto sul territorio. Una strategia che messa in campo a fine degli anni Novanta quando si registrò il fenomeno degli assalti nelle ville. Un sistema che portò a dei risultati.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro