Menu

Entra in casa di sera sventa un furto e fa fuggire il ladro

Cinto. Ha rincorso il bandito che entrava dalla finestra Ennesimo episodio nella zona a cavallo tra Veneto e Friuli

CINTO. Ventenne rientra in casa all'ora di cena e mette in fuga i banditi che stavano per entrare in casa dal balcone, dopo essersi arrampicati su una grondaia. È accaduto venerdì sera in via Persiana, strada che collega Cinto a Pramaggiore e che già a metà settimana è stata al centro di numerosi furti.

A indagare su questo ennesimo furto, e su altri tre tentativi commessi sempre tra via Persiana e via Torino, sono i carabinieri della compagnia di Portogruaro, coordinati in questi giorni dal maresciallo Corrado Mezzavilla.

I banditi sono presumibilmente gli stessi che hanno agito indisturbati anche poco oltre il confine con il Friuli Venezia Giulia, a Mure, la prima località dopo Cinto, nel territorio di Sesto al Reghena sulla strada per San Vito.

I ladri a Mure hanno visitato tre appartamenti. Altrettanti le incursioni a Cinto Caomaggiore. La più clamorosa ha riguardato l'episodio che ha visto protagonista il coraggioso ventenne. Era quasi l'ora di cena, le 19 circa di venerdì sera, quando il giovane era rientrato a casa dal lavoro. Ha aperto l'ingresso, poi ha acceso la luce. Proprio in quel momento ha scorto la sagoma di uno sconosciuto alla finestra del balcone. Il malvivente, proprio quando è rientrato il figlio dei proprietari, stava scassinando l'infisso per penetrare nell'abitazione. Il figlio si è quindi diretto verso il balcone; ma il ladro, con una manovra repentina, ha utilizzato come in precedenza la grondaia come una pertica per scendere dal balcone e scappare. Da casa non è stato portato via nulla. I ladri sono stati sorpresi prima di entrare nella casa.

Il tentato furto ricorda da vicino una situazione analoga capitata una settimana fa circa a Gruaro, quando un inquilini che rincasava era riuscito a sventare un furto. In via Persiana a Cinto è accaduta la stessa e identica cosa. Le amministrazioni comunali a nord di Portogruaro si sentono

impotenti di fronte a questa inaspettata escalation criminale che sta rovinando l'attesa del Natale a decine di persone. Per questo martedì in Prefettura a Venezia è prevista una riunione del Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro