Menu

Vince la protesta: niente antenna

Bojon. I residenti bloccano il cantiere, il sindaco Campalto fa retromarcia e ordina lo stop ai lavori

CAMPOLONGO. Dietrofront, vince la protesta popolare. L’antenna di via Francesco Petrarca a Bojon di Campolongo Maggiore, che tanti timori per le conseguenze sulla salute aveva destato, sarà spostata. Ad annunciarlo ieri mattina, dopo una giornata di proteste, è stato il sindaco Alessandro Campalto, lo stesso primo cittadino alla guida di una giunta di centrosinistra che nei giorni scorsi aveva autorizzato l’installazione dell’antenna Umts della 3-Eriksson nei parcheggi del campo sportivo di Bojon, in un quartiere densamente abitato. Subito si sono raccolte centinaia di firme e contro Campalto e la sua decisione di giunta è intervenuto il segretario del Pd di Bojon Antonio Paggiarin. Ieri mattina dalle 7 la protesta dei residenti, una quarantina di persone, che di fatto hanno impedito che l’antenna fosse collocata. I residenti hanno cominciato a camminare e a correre su giù per la strada, senso unico, per quasi un’ora, ostacolando l’entrata degli operai che dovevano collocarla sul basamento. Per evitare liti sono stati chiamati i vigili urbani. Ma anche in questo caso i residenti si sono messi di traverso sulla strada impedendo il passaggio dei camion. A questo punto verso le 10, per evitareil caos, sono arrivati il sindaco Alessandro Campalto e l’assessore all’Urbanistica Giancarlo Fanton. «Viste le reazioni della popolazione altamente contrarie al collocamento dell’antenna nel quartiere di via Petrarca», spiega il sindaco, «siamo intenzionati ad andare incontro alle esigenze dei richiedenti e spostare l’antenna in un altro sito, in una zona insomma con meno densità abitativa». Resta aperta, però, la questione delle penali da pagare all’azienda che aveva già avviato i lavori con la gettata del basamento di calcestruzzo. «Ora si dovrà capire», dice mestamente il sindaco, «se si dovrà rimborsare qualcosa». Vittoria completa dei comitati, insomma, anche se il sindaco non vuole dire dove sposterà l’antenna. «Questa retromarcia imposta dalla gente al sindaco», spiega il segretario del Pd, Antonio Paggiarin, «gli sia di lezione. Campalto prima di agire senta la gente. Speriamo che da questa decisione

e successiva retromarcia non derivi un danno erariale all’ente». Ieri sera i comitati capeggiati da Mirco Gobbi hanno presenziato in massa al Consiglio comunale contestando con la loro presenza la scelta del Comune di piazzare in quella zona di Bojon.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro