Menu

Rapinava le prostitute, arrestato

Il 36enne di Vigonovo accusato di aver derubato otto donne in venti giorni

LIMENA. I carabinieri di Limena e Vigodarzere hanno arrestato un rapinatore seriale, che sceglieva come vittime le prostitute. Otto gli episodi di cui si è reso responsabile nel giro di nemmeno un mese. Ma potrebbero esserci altre donne derubate, che ancora non hanno sporto denuncia. Si tratta di Cristian Ditadi, di 36 anni, residente a Vigonovo ma con un bar in città. Ha pure un precedente, sempre per rapina, che risale a due anni fa, con una pena che gli era stata sospesa avendo patteggiato al processo. Adesso si trova al carcere Due Palazzi, per un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip Lara Fortuna su richiesta del pm Vartan Giacomelli. Le rapine e i furti alle prostitute erano avvenuti tutti tra il 29 settembre e il 21 ottobre scorso: otto donne derubate nel giro di appena venti giorni, in un orario compreso tra le 23 e l’una di notte. In sei occasioni Ditadi si era appartato con loro in auto, per poi tirare fuori un coltello e minacciarle, per ottenere da loro le poche decine di euro che avevano con sé. In altre due occasioni, invece, aveva strappato loro la borsetta quando si erano sporte dentro l’abitacolo attraverso il finestrino per contrattare prezzo e prestazione. In un caso ha spruzzato dello spray al peperoncino sugli occhi della povera malcapitata. L’uomo poi fuggiva sempre con i fari spenti, per cui era stato difficile per le donne vedere i numeri della targa. Però grazie alle telecamere di videosorveglianza dislocate lungo le strade principali di Limena, con il modello dell’auto (un’Opel Meriva bianca), gli orari e una parte della targa, i carabinieri sono riusciti a risalire all’uomo. Il primo episodio accertato è accaduto a Limena, nelle strade della zona industriale frequentate

dalle lucciole. I carabinieri vengono a saperlo, iniziano le indagini e scoprono che è accaduto altre volte, anche nel quartiere padovano di Pontevigodarzere, controllato dai carabinieri di Vigodarzere.(c.sal.)

©RIPRODUZIONE RISERVATA

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro