Menu

veneto orientale

Quaranta furti in soli dieci giorni

Quattro le bande di ladri in azione. Sul campo polizia e carabinieri

PORTOGRUARO. Sembra di stare in tempo di guerra. Quaranta furti in 10 giorni nel veneto Orientale. Secondo i carabinieri della compagnia di Portogruaro sono almeno quattro le bande che imperversano a cavallo tra veneto e Fraiuli.. I soliti ignoti hanno colpito duro. Il giorno più tragico è stato giovedì all'alba quando sono avvenuti 11 tra furti e tentativi di furti nell'area del portogruarese con annesso inquinamento. Esiste però anche una tregua. E' quella attuale. Tra venerdì e sabato si è registrato un furto solo, per il quale indagano i carabinieri portogruaresi, anche se la competenza territoriale è sandonatese, visto che Torre di Mosto si trova nel mandamento di San Donà. L'episodio è relativo al colpo messo a segno nel distributore di sigarette della Shell di via Confin. In questi giorni non è mancato un confronto tra i carabinieri e la Polizia del locale commissariato di via Cimetta a Portogruaro. Anche la Polizia si Stato infatti sta indagando sulla catena impressionante di raid. E a proposito gli agenti hanno raccolto qualche elemento per il tentativo di furto commesso in via Campeio ai danni di un impresario attivo nel settore dei soccorsi stradali. Inoltre sia carabinieri che polizia hanno imbastito un dialogo, che si spera possa essere proficuo, con i carabinieri delle compagnie friulane di Sacile e Pordenone.

Oltreconfine, tra i “cugini” pordenonesi, è certamente la fascia dell'Alto Livenza quella che sta destando le preoccupazioni maggiori. Infatti vanno annoverati due furti in altrettanti aziende di San Giovanni di Sacile.

Rosario Padovano

©RIPRODUZIONE RISERVATA

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro