Menu

Mestre, romeno colleziona ben 239 multe: auto confiscata

Lo seguivano da giorni con un’«auto-civetta», ieri gli agenti della polizia locale veneziana l’hanno intercettato. Ha collezionato più di 200 ingressi in Zt, dovrà pagare oltre 20 mila euro di multe

VENEZIA. Ha collezionato in meno di due anni ben 239 multe per infrazioni al codice della strada e, sommando tutti i verbali comminati, dovrà pagare oltre 20 mila euro. Protagonista dell’insolito «record» un cittadino romeno di 33 anni, V.V., che da tempo la Polizia municipale di Venezia cercava di intercettare anche utilizzando un’«auto-civetta».

La maggior parte delle sanzioni, oltre 200, in realtà sono transiti in zona a traffico limitato, una trentina gli eccessi di velocità, oltre che una decina di soste su attraversamenti pedonali o in aree vietate. Ieri il proprietario dell’auto è stato finalmente intercettato dai vigili veneziani che, dopo averlo identificato, gli hanno notificato tutte le infrazioni.

Il romeno, pur essendo in Italia dal 2008, continuava a circolare e a commettere infrazioni con la sua Passat con targa rumena, violando così ancora una volta il Codice della Strada che obbliga, entro un anno, il proprietario di

un veicolo immatricolato all'estero, ma che permane stabilmente sul nostro territorio, a munirlo di targa italiana, per la sua completa identificazione. E proprio per non aver targato in Italia la sua auto, gli agenti hanno disposto anche il sequestro del veicolo finalizzato alla confisca.

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro