Quotidiani locali

Piena del Lemene, allerta per l’arrivo dello scirocco

Portogruaro. Attivata la Protezione civile in vista del forte vento previsto oggi Sotto osservazione anche il Livenza e il Tagliamento in tutto il territorio

PORTOGRUARO. Anche la città dei portici si prepara al forte vento di scirocco previsto per oggi pomeriggio. Già attivata la sede della Protezione civile nella zona industriale di Noiare, vicino a Summaga, da ieri Luca Villotta, coordinatore dei volontari, sta organizzando il lavoro. Dopo il forte maltempo dei giorni scorsi torna l’allarme meteo.

Verranno sicuramente allestite due squadre per il controllo dei fiumi, in particolare del Lemene. Il livello del corso d’acqua che attraversa Gruaro, Teglio Veneto (Cintello) e Portogruaro e Concordia, si è notevolmente abbassato rispetto al 1 novembre scorso.

Il fatto che non si siano verificate precipitazioni ha fatto tirare il fiato alla stessa Protezione civile, impegnata già da ieri mattina per monitorare il territorio.

Ma il forte vento di scirocco, le previste mareggiate e lo scioglimento delle nevi previsto sulle montagne friulane, le più vicine a Portogruaro, fanno aumentare la soglia di allerta. Tra l’altro nel corso dell’emergenza maltempo del 1 novembre la Protezione civile di Portogruaro ha adottato un accorgimento particolare.

«Abbiamo installato un programma al computer che ci permette di poter intervenire rapidamente nelle situazioni più critiche; siamo anche dotati di una mappa del territorio dove si possono evidenziare i punti dei nostri interventi», spiega il coordinatore della Protezione civile di Portogruaro, Luca Villotta, «e questo agevola l’opera di tutte le altre forze dell’ordine che possono visionare il programma identico».

Il Lemene rischia di “rigonfiarsi” da oggi pomeriggio e fino a lunedì mattina. «Vigileranno sul fiume almeno due squadre. Tra l’altro», continua Villotta, «il 31 ottobre avevamo il sentore che salisse il livello del fiume e così già la sera prima della piena avevamo posizionato i sacchi di sabbia sulla Madonna della Pescheria. A volte bastano piccoli accorgimenti per rendere efficiente il lavoro».

L’allerta della Protezione civile riguarda comunque tutto il mandamento perché non è a rischio piena il solo Lemene. Per questo il centro di coordinamento è in contato anche con i colleghi friulani che controllano il corso dei fiumi. Tra gli osservati speciali ci sono

il Livenza e il Tagliamento.

Il previsto innalzamento delle temperature provocherà una piena in questi due fiumi dalle conseguenze imprevedibili che potrebbe lasciare “tracce” la notte tra domani e martedì.

Rosario Padovano

©RIPRODUZIONE RISERVATA

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista