Quotidiani locali

Città metropolitana

Mestriner: «Scorzè mai con Venezia»

Il decreto legge del Governo sulla città metropolitana, non ha inserito Scorzè nei Comuni che possono cambiare provincia, in questo caso Padova-Treviso. Un mancato accoglimento temporaneo, fa sapere...

Il decreto legge del Governo sulla città metropolitana, non ha inserito Scorzè nei Comuni che possono cambiare provincia, in questo caso Padova-Treviso. Un mancato accoglimento temporaneo, fa sapere il sindaco Giovanni Battista Mestriner, che si è visto respingere quanto votato dal Consiglio a inizio settembre. Scorzè non sarebbe in cattiva compagnia, perché ci sarebbero pure Vigonovo e San Pietro in Gu (Padova). «È una notizia da confermare», precisa Mestriner, «ma pare che l’Esecutivo abbia accolto solo le richieste fatte entro il 2012 luglio 2012. Così solo alcuni Comuni pugliesi hanno avuto la possibilità di andare altrove. Sempre il Governo, nella bozza di decreto, scrive che “In sede di conversione del presente decreto legge si terrà conto di ulteriori iniziative assunte da altri comuni ai sensi dell’articolo 133, primo comma, della Costituzione, sentite le Regioni interessate”. E Scorzè, Vigonovo e San Pietro in Gu lo hanno fatto. Per quanto ci riguarda, la Regione ci ha già detto sì: per questo chiederemo al Governo ci mantenere la parola data».

Ma Scorzè è pronta a restare a Venezia se saranno inserite pure Treviso e Padova, altrimenti ognuno andrà per la sua strada. «A un ente con la sola Venezia», precisa Mestriner, «saremmo sempre contrari, mentre daremo una risposta affermativa se ci sarà l’area vasta. Se il Parlamento riconfermasse l’assetto attuale, con una città metropolitana calibrata sulle piccole esigenze di Venezia e nessun

interesse per il territorio circostante, a quel punto l’adesione a Padova-Treviso sarebbe molto più interessante per noi, dove ci saranno due milioni di abitanti, servizi più efficienti e l’economia più forte del Veneto».

Alessandro Ragazzo

©RIPRODUZIONE RISERVATA

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista