Menu

Fossalta, infermiera rapinata in casa e sequestrata

I banditi cercavano una cassaforte. L’hanno legata e poi abbandonata in un parcheggio della zona industriale di Zenson di Piave

FOSSALTA DI PIAVE. Rapinata in casa, sequestrata per quattro ore e, alla fine, abbandonata in un parcheggio della zona artigianale di Zenson. Questa la serata di puro terrore vissuta nercoledì da L.H., 59 anni, infermiera. La donna, che vive in via Costituzione a Fossalta di Piave, verso le 20.15 della sera di Halloween si è vista piombare in casa quattro sconosciuti che le hanno intimato di mostrargli la cassaforte.

La donna ha detto di non sapere dov’era, che la teneva suo marito, morto da poco. I quattro malviventi, dopo averla legata, hanno messo a soqquadro la casa alla ricerca dell’obiettivo.

Alla

fine si sono caricati in auto la cassaforte e l’hanno spinta all’interno della sua auto, al volante della quale si è messo uno dei malviventi. L’hanno portata fino a Zenson e lì l’hanno abbandonata. A quel punto la donna ha avuto la forza di tornare a casa e dare l’allarme ai carabinieri.

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro