Menu

Reyer, il Taliercio è pronto

Illustrati ieri i lavori del palasport mestrino. Domenica ritorna il grande basket

MESTRE. Adesso c’è anche il verbale della Commissione comunale di vigilanza sui locali di pubblico spettacolo, redatto al termine del lungo sopralluogo durato quasi tre ore, con l’ingegner Paolo Casarin, titolare dello Studio Anteris di Marcon che ha realizzato il progetto di adeguamento del Taliercio, a far da Cicerone. Promozione a pieni voti per il palasport. E la palla passa, non solo metaforicamente, in mano a Young e compagni. Una gigantesca Reyer, disegnata a terra, accoglierà domenica i tifosi all’ingresso del palasport, ma non sarà l’unica sorpresa.

Orgoglio. «Siamo pronti per riportare nuovamente il basket d’élite in città» spiega con orgoglio Federico Casarin, braccio destro del presidente Brugnaro, «si è lavorato giorno e notte per stringere i tempi. Quasi a tempo di record».

Numeri. La capienza è passata da 3000 posti a 3509, il costo complessivo degli interventi sarà di 1,3 milioni di euro a carico dell’Umana Reyer. I circa 500 posti in più sono stati ottenuti restringendo lo spazio tra i seggiolini esistenti , creando due nuovi anelli in tribuna, che avrà una capacità di 3107 posti, e l’aumento del parterre portato a 402 posti. L’iter tecnico e burocratico è iniziato l’1 marzo: 86 giorni per la progettazione definitiva, 27 giorni per ottenere le approvazioni, 22 giorni per il progetto esecutivo, 44 giorni lavorati su 61 continuativi per circa 10.000 ore lavorative.

Illustrazione. L’ingegner Casarin ha illustrato gli interventi, moltissimi, alcuni strattamente tecnici. «Sono stati apportati adeguamenti sismici al palasport, rinnovato il sistema antincendio con una struttura interrata in grado di garantire una riserva d’acqua di 29 mila litri, realizzate due nuove uscite di sicurezza in grado di garantire il deflusso complessivo di 800 persone e la cabina di regia per

le riprese televisive e lo speaker, l’area riservata alla tifoseria ospite (66 posti), costruiti i nuovi servizi igienici esterni per gli ospiti». Con muri interni ed esterni granata, che sarà il colore dominante al Taliercio. Come è nella storia della Reyer.

Michele Contessa

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro