Menu

«Serve una Silicon Valley del risparmio energetico»

È la sfida contro la crisi lanciata da Lava, presidente di Confartigianato Un distretto di aziende artigiane specializzate nel costruire sostenibile

Il Veneto Orientale come la «Silicon Valley del risparmio energetico», una sorta di distretto tecnologico che si caratterizzi per aziende artigiane che si specializzino nel costruire sostenibile. È la sfida che la Confartigianato di San Donà lancia ai Comuni e alle realtà produttive del territorio come ricetta anticrisi per un settore chiave come l’edilizia. Basti pensare che, di 1.500 imprese associate alla locale Confartigianato, circa la metà sono legate a un comparto casa in sofferenza a tutti i livelli.

Il messaggio è stato lanciato ieri, in occasione del workshop sull’edilizia innovativa promosso dalla Provincia durante la Fiera del Rosario. L’iniziativa, a cui hanno partecipato sindaci, esperti di CasaClima e una sessantina di tecnici comunali, si inseriva nell’ambito del cosiddetto Patto dei sindaci, per il risparmio energetico. Per Ildebrando Lava, presidente di Confartigianato San Donà, può essere lo strumento giusto per rilanciare l’edilizia. Mentre boccia chi pensa a una riedizione dei Patti Territoriali. «Da questi incontri mi auguro di vedere una decisa presa di posizione delle amministrazioni comunali per iniziare a pensare a una sorta di Silicon Valley del risparmio energetico. È l’unica soluzione che abbiamo per superare questa crisi», ha detto Lava per cui, invece, rimettere in moto i Patti Territoriali sarebbe solo spostare in avanti un problema che poi si ripresenterebbe. L’edilizia innovativa potrebbe rilanciare anche il comparto turistico.

«L’appuntamento di San Donà è stato utile», ha commentato l’assessore provinciale Paolo Dalla Vecchia, «per conoscere meglio la sostenibilità nell’edilizia, non solo per le nuove costruzioni ma anche per il recupero e ammodernamento edilizio. Un aspetto che potrebbe sostenere una riqualificazione anche nel comparto turistico, in cui il Veneziano è leader assoluto».

Dalla Vecchia ha illustrato il ruolo di coordinamento che la Provincia sta svolgendo tra i Comuni. «Attualmente al Patto dei Sindaci hanno aderito 22 Comuni, altri 10 sono in arrivo. Oggi viviamo una situazione difficile e le risorse non devono essere sprecate, dobbiamo indicare le migliori pratiche»

ha concluso Dalla Vecchia. «Lavorare per risparmiare sui consumi energetici vuol dire anche far nascere un nuovo ciclo economico» ha assicurato Norbert Lantschner di CasaClima, ricordando lo sviluppo di nuove figure artigiane come il cappottista.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro