Quotidiani locali

Più di ottocento euro a figlio Il salasso dell’istruzione è servito

Costi aumentati per acquistare i libri e il “corredo”, le associazioni dei consumatori protestano Il Franchetti e il Marco Polo sono i più cari: fino a 400 euro per i testi scolastici

Il 12 settembre si torna sui banchi di scuola e per il bilancio di molte famiglie veneziane una delle voci più impattanti, dopo i rincari sui trasporti, la benzina, gli abbonamenti ai mezzi pubblici, sarà l’istruzione: materiale, accessori, libri. L’Adico (Associazione dei consumatori di Mestre) stima che mandare un figlio in prima elementare, tra testi scolastici, iscrizione e corredo completo da zainetto a quaderni, costi almeno 250 euro, che salgono a 500 per chi si appresta ad entrare in prima media e lievitano a 850 per un ragazzo di prima superiore. A ciò, poi, si deve aggiungere il tragitto casa-scuola, che incide soprattutto nella fascia degli istituti superiori.

Il salasso. Che il "caro-libri" sia arrivato puntuale anche quest'anno lo confermano i dati relativi all’importo che devono sborsare i genitori che hanno un figlio iscritto al primo anno delle scuole superiori di Mestre, forniti dalla libreria Pacinotti all’Adico: si va dai 275 euro per i libri dello Zuccante ai 357 del Franchetti, che oltre a essere il più elevato è anche la scuola che ha fatto registrare l’aumento maggiore (erano 317 euro nell’anno scolastico 2011-2012). Ma allo Zuccante la spesa è scesa di 6 euro rispetto al 2012. La media dell’aumento sul totale è di 20 euro, con un rincaro dei prezzi sul singolo tomo che oscilla tra lo 0,5 per cento e l’1,2: su un testo che l’anno scorso costava 30 euro, il prezzo di copertina oggi indica un ritocco tra i 30 e i 50 centesimi circa.

A queste cifre vanno aggiunte le spese per i dizionari: 86,70 euro per il Rocci (greco), 66 euro per il Castiglioni-Mariotti (latino), che lievitano a 96 con cd-rom ed espansione online, 72,68 euro per lo Zingarelli (italiano) solo per fare alcuni esempi. Da una rilevazione del Movimento Consumatori di Mestre, che ha monitorato 12 istituti superiori fra terraferma e centro storico, in media un quinto (20 per cento) del reddito dovrà essere accantonato per acquistare i testi scolastici. In testa alla lista dei più cari, c’è sempre il liceo classico: il Marco Polo di Venezia batte anche il Franchetti di Mestre con oltre 400 euro di spesa (se ne andrà un terzo dello stipendio). Difficile, secondo il Movimento Consumatori, restare sotto ai tetti minimi di spesa (già troppo elevati), fissati dal Ministero dell’Istruzione, mentre sono ancora troppi i testi scolastici di nuova adozione.

Zainetti e astucci. I libri, però, non bastano. Bisogna svenarsi per lo zaino, il diario, i quaderni e l’attrezzatura richiesta per le materie tecniche e artistiche: il paniere oscilla tra gli 80 e i 100 euro di media secondo Adico, che possono salire anche di 100 euro, se non si riesce a tenere a bada la voglia di griffe degli adolescenti.

Low cost. Per andare incontro alle famiglie ci sono i mercatini per lo scambio dei testi scolastici usati, promossi dall’assessorato alle Politiche sociali del Comune in collaborazione con i Servizi sociali di tutte le Municipalità. Una iniziativa che offre la concreta possibilità di risparmio ai genitori che hanno figli iscritti alle scuole medie e superiori. Secondo l’indagine dell’Adico, il ricorso ai libri usati è aumentato del 70 per cento rispetto al 2011. Otto i mercatini per la sesta edizione di “Libro contro Libro”. Si parte lunedì mattina a Pellestrina, dalle 10 alle 12.30 all’interno della scuola “Loredan” e riservato agli alunni della scuola media, mentre nel pomeriggio sarà la volta di quello di Venezia, ospitato in Villa Groggia, a Sant'Alvise, per gli studenti delle scuole medie e delle superiori. Aperto sia per le scuole superiori che per le scuole medie il mercatino alla Plip di Carpenedo (da mercoledì 5 a martedì 11 settembre, chiuso la domenica). Riservati solo agli alunni delle scuole medie

i mercatini al Centro Pascoli di piazzale San Benedetto a Campalto (da martedì 4 a giovedì), di Marghera (mercoledì 5, giovedì 6 e martedì 11 settembre in municipio), di Chirignago e Zelarino (entrambi nei pomeriggi di lunedì 10 e martedì 11 settembre).

©RIPRODUZIONE RISERVATA

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro