Quotidiani locali

Ferragosto in città, a Venezia tanti turisti. A Mestre i pochi rimasti scelgono i forti

Parcheggi disponibili e tanta gente in visita alla città storica per la giornata festiva Mestre deserta per la fuga verso il mare e chi è rimasto in città sceglie le grigliate e i picnic

VENEZIA. Centro storico con tanti turisti ma senza l’assalto degli scorsi anni, parcheggi non all’insegna del tutto esaurito.

Numerosi i controlli eseguiti dalle forze dell’ordine contro il commercio abusivo. Un centinaio solo i vigili urbani in servizio e poi polizia e carabinieri assieme alle Finanza vigilano sulla tranquillità della giornata.

Terraferma mestrina praticamente deserta per la fuga verso la spiaggia.

E’ il ritratto del Ferragosto a Mestre e Venezia.

Per chi ha scelto di restare a Mestre, l’alternativa alla canicola e alla noia da città semivuota per la giornata festiva sono stati ancora una volta i forti. Aperto il Marghera, vicino a San Giuliano, con il ristorante in piena attività e le aree verdi diventate meta per picnic e passeggiate per grandi e piccini, in mezzo ai tanti gatti che lo hanno scelto come rifugio.

A forte Carpenedo sono state organizzate grigliate, picnic e allegri pranzi di gruppi e famiglie che hanno preferito il verde al restare a casa. Nel pomeriggio l’animazione voluta dai volontari del forti.

Aperti per Ferragosto anche alcuni supermercati nel Veneziano come in tutto il Veneto: a Mestre il Panorama. A Spinea e Sottomarina, il Pam. A fare da battistada della fila sempre più nutrita di negozi a serrande alzate tutto l’anno è l’Outlet di Noventa di Piave aperto fino alle 23, come tutti i giorni dall’inizio dell’estate. Ma sono i clienti a scarseggiare.

Trova Cinema

Tutti i cinema »

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

In edicola

Sfoglia la Nuova di Venezia e Mestre
e ascolta la musica con Deezer.3 Mesi a soli 19,99€

ATTIVA Prima Pagina
ilmiolibro

Scarica e leggi gli ebook gratis e crea il tuo.