Menu

Lancia sos su Facebook: procurato allarme

Notte movimentata alla Giudecca dopo uno scontro tra ex: lui arrestato, lei denunciata per procurato allarme

VENEZIA. Notte movimentata alla Giudecca, dopo uno scontro tra ex. Lui è stato arrestato, lei è finita denunciata per procurato allarme.

Si comincia alle 23 di lunedì quando una donna chiama i carabinieri: sotto casa, alla Giudecca, si è presentato il suo ex, che la molesta e con il quale non vuole avere più nulla a che fare. Ha paura, chiede aiuto e una pattuglia arriva in pochi minuti sul posto. In effetti l'uomo è sotto casa: gli vengono controllati i documenti. E' uno straniero, le carte non sono in regola, il permesso è scaduto. Viene arrestato e portato via.

Nel frattempo, però, la donna _ forse perché ha i nervi scossi, forse per ingigantire l'accaduto _ si mette a dialogare con gli amici su Facebook. Ignara del fatto che l'ex è stato arrestato e portato via, racconta di una notte da incubo, con lui che continua da ore a martellare
alla porta e cerca di buttarla giù.

Gli amici di Facebook si spaventano e ai carabinieri cominciano ad arrivare telefonate e segnalazioni: alle tre del mattino, mentre lei ancora racconta di assedi e minacce, la misura è colma. E la signora finisce denunciata per procurato allarme.

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro