Quotidiani locali

L'azienda è in crisi, imprenditore suicida a 39 anni

Riccardo Rangan, amministratore delegato della Pura Plastic di Spinea, si è ucciso nella sua ditta. Ha lasciato il proprio «testamento» in cinque cartelle scritte al computer

SPINEA. La sua azienda che lavora nel settore delle materie plastiche non navigava in buone acque. Riccardo Rangan, 39 anni, amministratore delegato della Pura Plastic srl in via Ferraris a Spinea si è tolto la vita.

Il suo corpo è stato trovato lunedì mattina, ormai esanime, appeso a un carrello elevatore. «Aveva difficoltà finanziarie, anche se forse per orgoglio a me non confidava questi problemi -trova la forza di raccontare il padre Roberto, che nel 1981 aveva fondato la ditta e qualche anno dopo aveva ceduto l'attività all'unico figlio- Forse non vedendo prospettive ha ceduto a un attimo di debolezza».

L'imprenditore ha lasciato il proprio «testamento» in 5 cartelle scritte al computer. Un memoriale attraverso il quale ha comunicato ai propri famigliari anche la propria intenzione di essere cremato. Il magistrato di turno ha già messo a disposizione dei famigliari la salma dell'imprenditore.

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

TORNA IL CONCORSO PIU' POPOLARE DEL WEB

Premio letterario ilmioesordio, invia il tuo libro