Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui

In sala il film “veneziano” di Eastwood

Venezia. Esce oggi “Ore 15.17: attacco al treno”, girato in parte tra Rialto e il Canal Grande

VENEZIA. Esce oggi nelle sale “Ore 15. 17: attacco al treno”, il nuovo film di Clint Eastwood in parte girato a Venezia. Un thriller incalzante tutto (o quasi) negli spazi claustrofobici di un treno in corsa. È il Thalys 9364 che sui binari tra Bruxelles e Parigi fu preso in ostaggio da un pugno di terroristi il 21 agosto 2015. A sgominarli, portando in salvo quasi 500 passeggeri, fu un trio di giovani americani, amici per la pelle e in viaggio attraverso l’Europa.

Venezia, il primo ciak di Clint Eastwood

Il film li racconta alternando il loro passato con la partita mortale che li vede impegnati di fronte a provetti esperti del terrore. Eastwood dedica solo poche sequenze all’attentato, il regista preferisce invece farci vedere l’amicizia di questi tre ragazzini che vengono da un’infanzia problematica. Racconta poi lungamente il viaggio un po’ naïve di questi tre ragazzotti americani in vacanza in Europa, da Amsterdam a Venezia fino a Roma.

Venezia, Clint Eastwood gira davanti alla Stazione