Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Niero, e sono quattro Anche Asia e Gaia sul podio di Ostenda

Il campione miranese vince l’oro anche la 10.000 su strada Libralesso argento e Lissandron bronzo nella 200 sprint 

scaltenigo

Daniel Niero fa poker ai campionati europei di pattinaggio corsa che si concluderanno oggi ad Ostenda (Belgio) con le quattro maratone. Il campione miranese, infatti, nella categoria senior, ha conquistato l’oro nella 10.000 a punti su strada, titolo che va ad aggiungersi ai tre ottenuti nei giorni scorsi su pista, rispettivamente nella 15.000, nella 20.000 e nell’americana a squadre.

Niero si è imposto sullo spagnolo Peula Patxi e sull’olandese Ariens Crispijn. Ieri sera per il ca ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

scaltenigo

Daniel Niero fa poker ai campionati europei di pattinaggio corsa che si concluderanno oggi ad Ostenda (Belgio) con le quattro maratone. Il campione miranese, infatti, nella categoria senior, ha conquistato l’oro nella 10.000 a punti su strada, titolo che va ad aggiungersi ai tre ottenuti nei giorni scorsi su pista, rispettivamente nella 15.000, nella 20.000 e nell’americana a squadre.

Niero si è imposto sullo spagnolo Peula Patxi e sull’olandese Ariens Crispijn. Ieri sera per il campione dello Scaltenigo è arrivato anche un bronzo nella 20.000 metri ad eliminazione. Questa volta Niero si è dovuto arrendere a Ferrie Martin e a Prula Patxi. Il ventiduenne campione miranese, con i suoi quattro ori e un bronzo è stato comunque il grande protagonista di questi Europei, nei quali la Nazionale azzurra guidata da Massimiliano Presti si è dimostrata superlativa tanto sul piano tecnico quanto su quello agonistico. A Mirano come a Scaltenigo stanno aspettando il ritorno di Niero per festeggiarlo nel migliore dei modi. La stessa amministrazione comunale si è congratulata pubblicamente con il concittadino. E grande entusiasmo anche nello Scaltenigo, società nella quale Niero è cresciuto e tuttora ne difende i colori. I risultati ottenuti in Belgio hanno confermato lo straordinario talento e impegno di questo giovane campione. «Questa era la gara più dura e imprevedibile per me» parole dello stesso Niero dopo il quarto oro in quattro gare. Mi sembra impossibile!».

Le gare su strada hanno regalato altre tre medaglie per le società di casa nostra. Asia Libralesso e Gaia Lissandron, entrambe tesserate per la Pattinatori Spinea, hanno infatti conquistato la prima un argento nei 200 sprint e la seconda un bronzo nei 200 sprint e un argento nella gara di un giro. Asia Libralesso porta così a quattro gli argenti ottenuti in questa manifestazione, contando quelli ottenuti nelle gare su pista.

Per la Lissandron, al suo esordio in maglia azzurra, il medagliere personale è di due argenti e un bronzo. Entrambe sedicenni, la Libralesso è di Salzano, mentre la Lissandron è di Villafranca. In ogni caso Pattinatori Spinea come lo Scaltenigo si confermano societa fucine di campioni. Prorpio Asia Libralesso è indicata da molti come l’erede di Erika Zanetti, la velocista miranese che ha regalato nella sua lunga e fruttuosa carriera, conclusa di recente, molti titoli mondiali ed europei sia allo Scaltenigo che ai Pattinatori Spinea.

Oggi i campionati europei di Ostenda si concluderanno con le maratone, che potrebbero arricchire ancora di più il medagliere dell’Italia e degli atleti delle società veneziani. A questo appuntamento in Belgio, oltre a Daniel Niero, Asia Libralesso e Gaia Lissandron erano presenti altri tre atleti dello Scaltenigo, lo junior Elia Fasolo e le senior Laura Lorenzato e Veronica Luciani. —