Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

La Calvi batte il Dolo e prepara l’undici d’esordio per la Coppa Italia

NoaleLa Calvi Noale continua a crescere. Dopo il pari con la Clodiense a inizio preparazione, sabato è arrivato un ampio successo contro il Dolo maturato tutto nel primo tempo.Meglio però volare...

Noale

La Calvi Noale continua a crescere. Dopo il pari con la Clodiense a inizio preparazione, sabato è arrivato un ampio successo contro il Dolo maturato tutto nel primo tempo.

Meglio però volare bassi perché è comunque calcio d’agosto. «Questo primo periodo di allenamento è fatto per faticare», dice mister Matteo Vianello, «quindi, i risultati contano fino ad un certo punto. In settimana il Dolo aveva vinto a Martellago, oggi è andata così, ma quando ci saranno i tre punti in palio sarà tutt ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

Noale

La Calvi Noale continua a crescere. Dopo il pari con la Clodiense a inizio preparazione, sabato è arrivato un ampio successo contro il Dolo maturato tutto nel primo tempo.

Meglio però volare bassi perché è comunque calcio d’agosto. «Questo primo periodo di allenamento è fatto per faticare», dice mister Matteo Vianello, «quindi, i risultati contano fino ad un certo punto. In settimana il Dolo aveva vinto a Martellago, oggi è andata così, ma quando ci saranno i tre punti in palio sarà tutto diverso».

Indicazioni utili dopo il 4-1 comunque ce ne sono. «Contro la Clodiense avevo detto ai miei ragazzi che avremmo dovuto fare una gara di attesa, di ripartenze, vista la caratura dell’avversario. Invece contro il Dolo si doveva invertire la situazione. Saremmo dovuti essere noi ad imporre il gioco e così è stato. Sabato si è cominciata a vedere qualche trama offensiva, qualche schema, e per la prima mezz’ora di gioco abbiamo tenuto bene il campo. C’è stata anche qualche amnesia, ma, ripeto, ad agosto ci può stare, è il mese che serve per trovare l’intesa, la condizione».

Ha già in mente la formazione titolare? «So già l’undici di partenza, ma dopo questi due test non ho ancora avuto modo e tempo di schierarlo. Un po’ per permettere a tutti di fare minutaggio, ma anche perché per esempio Bellemo lo abbiamo tenuto precauzionalmente a riposo e solo da lunedì riprenderà il lavoro in vista della partita di Coppa».

A proposito di Coppa, non si sa ancora chi sarà l’avversario della prossima settimana. «Noi sappiamo che la Federazione sta lavorando per questo e le lasciamo tutto il tempo che serve, ma a noi allenatori e a tutti gli addetti ai lavori non dispiacerebbe sapere l’avversario di turno. Perché è sempre la prima partita ufficiale, per la prima volta c’è competizione e noi vogliamo competere onorando la Coppa. Sino in fondo». —

Alessandro Torre