Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Il Real Martellago pronto per una stagione ambiziosa Il Maerne pensa ai giovani

MARTELLAGOUn 3-0, specie in un derby, può significare tutto e niente in questa fase della stagione.Le squadre si sono ritrovate da neanche venti giorni, ci si allena a ritmi duri, si gioca con il...

MARTELLAGO

Un 3-0, specie in un derby, può significare tutto e niente in questa fase della stagione.

Le squadre si sono ritrovate da neanche venti giorni, ci si allena a ritmi duri, si gioca con il caldo torrido e un’afa che non dà tregua.

Real Martellago (Eccellenza) e Maerne (Promozione) si sono incontrate sabato, ha vinto la prima (doppietta di Gemelli e tris di Busetto), al penultimo impegno amichevole prima dell’avvio della stagione fissato per domenica. Mercoledì torneranno in campo per l ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

MARTELLAGO

Un 3-0, specie in un derby, può significare tutto e niente in questa fase della stagione.

Le squadre si sono ritrovate da neanche venti giorni, ci si allena a ritmi duri, si gioca con il caldo torrido e un’afa che non dà tregua.

Real Martellago (Eccellenza) e Maerne (Promozione) si sono incontrate sabato, ha vinto la prima (doppietta di Gemelli e tris di Busetto), al penultimo impegno amichevole prima dell’avvio della stagione fissato per domenica. Mercoledì torneranno in campo per la sgambata conclusiva: il Real Martellago contro lo Spinea, il Maerne sfiderà l’Oriago.

Anche se le due società non disputeranno lo stesso campionato, i motivi per i due tecnici di essere soddisfatti ce ne sono, sapendo che la strada è ancora lunga e a metà agosto non si può essere al massimo.

«Io sono contento» dice l’allenatore del Real, Albino Piovesan, «perché stiamo lavorando bene, i ragazzi mi stanno seguendo. È vero, in precedenza avevamo ben fatto contro il Montebelluna (Serie D) riuscendo a pareggiare, poi abbiamo sbagliato l’approccio contro il Dolo (Promozione) perdendo, mentre sabato siamo scesi in campo con un atteggiamento diverso. Avremo un campionato duro, dove troveremo piazze importanti, vedi Treviso, Mestre, Luparense tanto per citarne qualcuna, ma il gruppo saprà affrontare i momenti difficili».

In casa Maerne non ha fatto certo piacere perdere così ma per il tecnico Emanuele Tozzato i neroverdi arrivavano da una settimana faticosa. «C’è stato un carico di lavoro notevole», ammette, «e più del risultato m’interessava avere delle risposte sotto l’aspetto caratteriale. Le ho avute, considerando che in rosa ho molti giovani classe 2000 e 2001, arrivano dalla juniores e dovranno capire i tempi del torneo di Promozione. Ma stiamo lavorando bene». Insomma, anche affrontare una squadra di categoria superiore, seppur in amichevole, serve a migliorare. «Ognuno dovrà sacrificarsi e dare tutto per i compagni» conclude Tozzato. —

Alessandro Ragazzo