Quotidiani locali

Tonut-Flaccadori, sudore e sofferenza

Attimo dopo attimo la sfida tra due giovani di grande valore in una serata difficile

MESTRE. Potrebbero ritrovarsi in Nazionale con Meo Sacchetti, intanto si sfidano per centrare la finale scudetto: da una parte Stefano Tonut, dall’altra Diego Flaccadori, miglior Under 22 del campionato anche quest’anno. Tonut parte in quintetto, e va sulle piste di Shields, “Flacca” parte in panchina per entrare e metà del quarto e per un paio di minuti le due guardia sono uno di fronte all’altro. Otto minuti per il granata, tre per il bianconero, due punti a testa alla prima sirena. Alla ripresa è Sosa a prendere in consegna Flaccadori, che continua a segnare (poco) solo dalla lunetta. Quando cerca gloria sotto il canestro della Reyer in entrata, la guardia di Buscaglia viene “murato” da Watt, scatenando il Taliercio. Non è una serata semplice per i due esterni, Tonut va in percussione e costringe Forray al secondo fallo, poi prende in consegna Franke, quando l’olandese fa il suo esordio nella serie. Quando in contropiede va a sfondare su Forray, De Raffaele lo richiama in panchina e poi va a parlargli mentre riprende il gioco. Tre a tre (come punti) a metà partita, i protagonisti, finora, sono altri: Daye da una parte (15) e Shields dall’altra (13). Tonut prova ad accendersi al ritorno in campo, ma è sempre Daye a trascinare i compagni, il duello adesso è con Gutierrez, mentre Flaccadori segue la sfida dalla panchina, fino al 4’, quando prende il posto di Toto Forray. Il “Tonno” di sblocca ancora dalla lunetta (49-51), Flaccadori prende in consegna De Nicolao, in campo al posto di Haynes. Va a rifiatare Tonut, in campo Sosa. Buscaglia tiene in campo Flaccadori anche nel momento in cui la Reyer prova a involarsi (57-53), ma alla fine del terzo quarto è parità (62-62). Flaccadori prova a mettere la sua firma sul match all’inizio dell’ultimo parziale (62-66), quando Trento prova a spostare l’inerzia dalla sua parte, ma non può fare niente sotto il suo canestro quando si trova a marcare lo scatenato Daye.

Torna anche Tonut a 6’50” dalla fine (67-66), quando Daye si distrae un attimo, Flaccadori non si fa pregare e porta Trento a +4 (67-71). E’ un finale in volata, Tonut prova la tripla del sorpasso, solo ferro, poi torna in panca, come Flaccadori.

Michele Contessa

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro