Quotidiani locali

TENNIS - OGGI IL VIA

Wild card per Arnaboldi Krueger (Usa) il n.1

Ieri la presentazione, oggi (ore 9.30) il via al primo turno delle qualificazioni   Sabato finale del doppio, domenica 27 in palio la Save Cup 2018

MESTRE. Quinzi, Vanni, Arnaboldi e Baldi: questi alcuni dei nomi italiani che potrebbero puntare alla la finale del XVI Venice Challenge Save Cup. Il torneo Atp Challenger con montepremi da 50 mila dollari comincia oggi alle 9.30 con il primo turno di qualificazioni, ed entrerà nel vivo da lunedì con le sfide per il tabellone principale di singolare e per quello di doppio. Poche le certezze, perché il torneo mestrino ha finora sempre riservato sorprese, ma molte le curiosità.

Perché Quinzi arriverà a Mestre forte del recente successo nel Challenger di Francavilla, mentre Arnaboldi proverà per la terza volta, grazie a una wild card degli organizzatori, a centrare il titolo. Vanni è al momento impegnato in un torneo in Uzbekistan, e quindi la sua presenza sarà in dubbio fino a oggi, mentre Baldi, protagonista al Foro Italico di Roma a inizio settimana, arriverà con una wild card della Federtennis. Ci saranno tanti altri italiani, ma soprattutto stranieri, come il numero 1 del tabellone principale, lo statunitense Mitchell Krueger. Poi se ne vedranno tanti altri in arrivo da quattro continenti, perché a essere rappresentati saranno America, Europa, Asia e Africa. Un programma particolarmente intenso, sperando ovviamente nel bel tempo per evitare accavallamenti di turni e recuperi.

Si giocherà come sempre sulla terra rossa di via Olimpia, con i quattro campi disponibili che, da mercoledì, diventeranno tre, visto che il campo 2 sarà utilizzato per costruirvi, come sempre, la tribuna più capiente creando un piccolo “centrale” sul campo 1 dai quarti di finale in poi. Supervisor Atp di questa edizione sarà un italiano, Riccardo Ragazzini, già visto a Mestre cinque anni fa come arbitro di sedia. «Sarà un vero spettacolo per la città, un evento unico a questo livello per il tennis della nostra provincia» ha sottolineato Ermelinda Damiano, presidente del consiglio comunale. E il direttore del torneo, Pasquale Marotta, aggiunge: «Uniremo come sempre lo sport a iniziative di rilievo negli eventi collaterali. Come il concerto sui campi di venerdì 25 o la serata dedicata al Rotary e al tennis il giorno prima. Poi molto altro dalle attività con le scuole alla prevenzione della salute. La finale del doppio sarà disputata sabato 26, l’ora verrà stabilita in base a chi raggiungerà le semifinali di singolare, mentre la Save Cup 2018 sarà assegnata domenica 27 dalle 15. Ci sarà anche il beniamino di casa Matteo Viola».

©RIPRODUZIONE RISERVATA
 

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro