Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

La bandierina contro l’arbitro 5 mesi a dirigente del Pegolotte

MARGHERA. Ha lanciato la bandierina contro l’arbitro, provocandogli un lieve dolore temporaneo e poi, rientrando negli spogliatoi, ha cercato di attaccarlo con frasi minacciose. Con questa...

MARGHERA. Ha lanciato la bandierina contro l’arbitro, provocandogli un lieve dolore temporaneo e poi, rientrando negli spogliatoi, ha cercato di attaccarlo con frasi minacciose. Con questa motivazione un dirigente dei Giovanissimi provinciali del Pegolotte, Valentino Bastiaville, è stato inibito fino al 30 settembre. Una lunga sanzione, dovuta anche al fatto che dall’1 luglio al 31 agosto non vi è attività sportiva.

In Terza Categoria, cinque giornate di stop ad Alberto Vallese (Lido di Jeso ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

MARGHERA. Ha lanciato la bandierina contro l’arbitro, provocandogli un lieve dolore temporaneo e poi, rientrando negli spogliatoi, ha cercato di attaccarlo con frasi minacciose. Con questa motivazione un dirigente dei Giovanissimi provinciali del Pegolotte, Valentino Bastiaville, è stato inibito fino al 30 settembre. Una lunga sanzione, dovuta anche al fatto che dall’1 luglio al 31 agosto non vi è attività sportiva.

In Terza Categoria, cinque giornate di stop ad Alberto Vallese (Lido di Jesolo). «Espulso per gioco violento nei confronti di un avversario», si legge nella motivazione, «assumeva un comportamento gravemente aggressivo, minaccioso e blasfemo nei confronti dell'arbitro, cercando più volte di avvicinarsi allo stesso non riuscendovi per il tempestivo intervento dei compagni di squadra». Ecco, invece, le squalifiche in Seconda: tre giornate ad Andrea D’Este (Burano) perché «espulso per proteste, offese e bestemmie nei confronti dell'arbitro, uscendo dal campo scagliava a terra la divisa continuando le offese». Due giornate a Thomas Semenzato (Città di Mirano). Un turno a Riccardo Zanchi (Meolo), Michele Griggio (Ambr. Sambruson), Alberto Bosello (Città di Mirano), Lorenzo Bullado (Pro Athletic), Drilon Elshani e Michael Pesce (Rio Asd), Nicola Semenzato e Mattia Monetti (Stra Riviera del Brenta), Ivan Marcato (Oriago), Luca Tomaello (Vetrego), Roberto Barbini (Lido di Venezia), Nicolò Patron (Sporting Scorzè), Federico Zaccariotto (Libertas Ceggia), Matteo Pauletto (Teglio Veneto), Davide Campagna (Gainiga), Alessandro Baron (Pramaggiore), Giacomo Vio e Manuel Bianco (Jesolo), Francesco Bonaccorsi (Giussaghese) e Fabrizio Saccon (Villanova). (g.monf.)