Quotidiani locali

Rubin sbaglia la tripla Caorle spreca e cede a Corno di Rosazzo

Serie C/Gold. Deboli sotto canestro, troppi errori nel finale Niente da fare per la Sme nella sfida tra le seconde

CORNO DI ROSAZZO. Gli dei del basket non assistono il capitano dello Sme Matteo Rubin quando dal vertice sinistro dell’arco tenta la bomba del pareggio a 21” dalla fine sul 64-61 per Corno di Rosazzo. Mentre un attimo prima ci avevano visto benissimo quando un passaggio di Munini era stato respinto dal tabellone sulle mani di Franco che ha appoggiato a canestro: + 5 per i padroni di casa (64-59). Il Caorle va vicino al successo contro la Calligaris nella sfida seconda contro seconda di C Gold. Troppi errori nei 5’36” finali per pensare di vincere in un parquet dove in precedenza c’erano riusciti solo Monfalcone e Jesolo. L’1/3 dalla lunetta di Bovolenta, la tripla di Rubin che entra nel ferro per poi essere sputata fuori dal ferro a 4’37” dalla sirena (55-61). E gli errori di Masocco e Bianchini nel momento di massimo sforzo difensivo caorlotto con almeno quattro palle recuperate in difesa. La differenza sostanziale l’hanno fatta i lunghi. Macaro è stato il signore dei rimbalzi offensivi, almeno sei e due addirittura nella stessa azione di gioco nel corso del terzo quarto. Dentro il verniciato Buscaino e Bianchini hanno trovato degli armadi: meglio di tutti s’è l’è cavata Nardin. Si ferma sul più bello invece Francesco Rizzetto, 9 punti nel + 5 Caorle (13-8) a 2’33” dalla prima sirena, poi più nulla. Litoranei bellissimi e spumeggianti fino al primo vantaggio dei padroni di casa (24-22) con Macaro. Poi è punto a punto ma con la sensazione che sia Corno di Rosazzo a comandare i giochi e il ritmo nel punteggio con gli ospiti a rimanere incollati alla partita grazie alle bombe di Masocco, Rubin e Buscaino (48-47). Rubin con cinque punti di fila porta per

l’ultima volta in vantaggio Caorle (52-50) dopo 1’18” dell’ultimo quarto. Con un break di 7-2 i seggiolai scappano a + 7 (59-52) a 6’46” dalla fine e a 4’37” (62-55). Poi una bella entrata di Bovolenta (57-62), e due liberi di Masocco (59-62) rendono da batticuore gli ultimi istanti.

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro