Quotidiani locali

Lega Pro o B non cambia la sosta fa volare il Venezia

Calcio. Lo scorso anno quattro vittorie in sei gare, ora 14 punti in sette partite Rogg, Inzaghi, D’Angelo e Del Grosso oggi saranno al funerale di Davide Astori

MESTRE. La sosta fa bene al Venezia. Non quella forzata di domenica a Carpi, bensì lo stop imposto al campionato in inverno, le tre settimane tra Capodanno e la ripresa del torneo. Poteva essere un caso lo scorso anno, non lo è più quest’anno, segno che le tabelle preparate da Pippo Inzaghi e dal preparatore atletico Luca Alimonta funzionano. E senza apportare tante modifiche all’organico (Zampano, Falzerano, Caccavallo nel 2017, Firenze, Litteri e Frey nel 2018).

I numeri sono numeri, e anche in Lega Pro il Venezia arrivò un po’ in sofferenza alla pausa invernale: è vero che a dicembre arrivarono 4 vittorie in 6 gare, compresa quella sul Mantova (3-1) il 30 dicembre, ma a cavallo di Natale gli arancioneroverdi vennero fermati al Penzo (3-3) dalla Maceratese e caddero (0-1) a Forlì. Nelle sette partite successive alla sosta, il Venezia esordì travolgendo (3-0) la Reggiana al Mapei Stadium, pareggiando al Penzo (2-2) con il Parma e poi altri cinque successi (Ancona, Lumezzane, Pordenone, Sambenedettese e Teramo) che permisero a Geijo e compagni di gettare le fondamenta per la promozione in Serie B.

Anche in questo torneo il Venezia è arrivato a fine anno senza ottenere risultati eclatanti con 4 pareggi consecutivi (Palermo, Pro Vercelli, Foggia e Cremonese) prima di soccombere (0-1) a Pescara nell'ultimo match dell'anno. La ripresa non è stata ottimale (2-3 a Salerno), complice un primo tempo non all’altezza, ma poi il Venezia ha ripreso a decollare infilando 4 vittorie consecutive a Sant’Elena (Cesena 1-0, Bari 3-1, Avellino 3-1 e Ternana 2-0) con i pareggi in trasferta a La Spezia (1-1) e Parma (1-1) dopo essere passato in vantaggio. Quattro vittorie consecutive al Penzo, il Venezia di Pippo Inzaghi non le aveva ottenute nemmeno nella passata stagione in Lega Pro, mentre i sei risultati utili consecutivi dal Cesena alla Ternana rappresentano la striscia positiva più lunga del Venezia in questo torneo di Serie B.

Festa della donna. In occasione della Festa della Donna, il Venezia lancia l’iniziativa per le tifose che potranno ritirare soltanto oggi un biglietto omaggio per la partita con l’Ascoli per i settori Curva Sud o Distinti. I tagliandi omaggio potranno essere ritirati in giornata in sede a Mestre, o nei punti convenzionati di Venezia Unica.

Il recupero. Fissata la data per il recupero di Carpi-Venezia: si gioca il 2 aprile alle 17.30.

Compleanno. Dopo Nicolas Frey, ieri festa di compleanno in spogliatoio per il preparatore dei portieri Massimo Lotti, che ha compiuto 49 anni.

Addio Astori. Questa mattina l’amministratore delegato Andrea Rogg, il tecnico Pippo Inzaghi e il suo vice Maurizio D’Angelo, oltre a Cristiano Del Grosso in rappresentanza della squadra, parteciperanno ai funerali di Davide Astori, il capitano delle Fiorentina scomparso nella notte tra sabato e domenica, nella basilica di S. Croce a Firenze. Ieri allenamento al Taliercio, solo Marcello

Falzerano continua a lavorare a parte.

Battelli. In occasione della partita contro l’Ascoli, saranno tre i vaporetti messi a disposizione per i tifosi con partenza da San Giuliano alle 13.20, 13.30 e 13.40, mentre la prima corsa di ritorno da Sant’Elena sarà alle 17.

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro