Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Caorle diventa capitale della scherma

Da domani all’Expomar la prova nazionale. Agli Europei in pedana Favaretto

CAORLE . Saranno 900 gli schermidori che da domani a domenica si affronteranno a Caorle nella seconda prova nazionale assoluta, quella che qualificherà ai prossimi campionati italiani di Milano. Tre giorni di gare, molti dei migliori specialisti in pedana, il tutto organizzato dal Circolo Scherma Mestre con la collaborazione del Comune di Caorle, città partner della Federscherma dallo scorso anno. Il programma sarà particolarmente intenso.

Al PalaExpomar si gareggerà domani dalle 10 per il f ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

CAORLE . Saranno 900 gli schermidori che da domani a domenica si affronteranno a Caorle nella seconda prova nazionale assoluta, quella che qualificherà ai prossimi campionati italiani di Milano. Tre giorni di gare, molti dei migliori specialisti in pedana, il tutto organizzato dal Circolo Scherma Mestre con la collaborazione del Comune di Caorle, città partner della Federscherma dallo scorso anno. Il programma sarà particolarmente intenso.

Al PalaExpomar si gareggerà domani dalle 10 per il fioretto maschile, quindi sabato dalle 9 sono in calendario il fioretto femminile e la spada maschile. Chiusura domenica dalle 9 con la spada femminile, la sciabola maschile e quella femminile. Per Caorle si tratta dl quarto grande evento legato alla scherma nazionale dopo la Coppa Italia Cadetti (Under 17), la Coppa Italia assoluta e i campionati italiani a squadre dalla serie A/2 alla serie C/2 per tutte le armi.

«Questa seconda prova nazionale assoluta rientra infatti nella collaborazione avviata da alcuni anni con il Comune di Caorle e con la Federscherma», spiega il segretario generale del Circolo Scherma Mestre, Riccardo Sinigalia. «Ci saranno molti dei più forti schermidori italiani, poiché la qualificazione per gli Assoluti di Milano è la combinazione dei risultati di questa prova e di quella disputata in autunno ad Ancona. Mancheranno solo i ragazzi di categoria Giovani (Under 20) impegnati in questi giorni ai campionati Europei di Sochi in Russia».

L’ingresso alle gare di Caorle sarà sempre gratuito. Le fasi finali non si disputeranno al PalaExpomar, bensì nell’attiguo PalaMare, per dare maggiore risalto alla manifestazione. Ma Caorle, quale city partner della Fis, tornerà protagonista la prossima estate. Dal 24 giugno al 17 luglio sarà infatti sede del raduno dei migliori schermidori Under 14 d’Italia. In tutto 300 ragazzi e ragazze che per tre settimane si alleneranno nelle strutture della località balneare.

Europei. Intanto ai campionati continentali giovanili, ieri a Sochi si è aperto il programma riservato ai Giovani (Under 20), e oggi nel fioretto femminile individuale toccherà nuovamente a Martina Favaretto, noalese in forza al Cs Mestre, reduce da un oro e un bronzo nelle prove riservate ai Cadetti (Under 17). Domani sarà la volta di Pietro Velluti (Cs Mestre) nel fioretto maschile e di Beatrice Dalla Vecchia (Champ Napoli) nella sciabola femminile. Nel fine settimana sono previste anche le prove a squadre.

Simone Bianchi