Quotidiani locali

Una Reyer a stelle e strisce per piegare l’Egis Kormend

Basket Fiba Eurocup. Tutti utilizzabili i quattro americani di De Raffaele Si gioca al Taliercio alle 20.30, mercoledì prossimo partita di ritorno in Ungheria

MESTRE. La Reyer riprende il viaggio europeo, scendendo dalla Champions League alla Fiba Eurocup e incrociando nella gara d’andata degli ottavi di finale gli ungheresi dell’Egis Kormend. De Raffaele potrà schierare i suoi quattro americani (Johnson, Jenkins, Daye e Watt), provando anche ad allungare le rotazioni con Cerella e Ress, rimasti in panchina contro la Virtus Bologna. Taliercio-talismano in Europa visto che nelle ultime due annate solo l’Aek Atene è passata a Mestre in 17 partite. Francoforte (2016) e Nanterre (2017) hanno vinto le prime due edizioni. «Incontreremo le difficoltà abituali che ci sono quando si affronta una squadra per la prima volta» commenta l’assistant coach Gianluca Tucci, «sarà fondamentale trasferire ai giocatori le informazioni giuste sugli avversari per conoscere le loro caratteristiche. I punti di forza del Kormend sono innanzitutto il talento dei giocatori americani, dove spiccano soprattutto il play Wright e il polivalente Davis, ma anche la pericolosità al tiro di Ferencz. La differenza la faranno l’agonismo, la voglia di fare, di andare avanti. Senza dimenticare che si tratta del primo tempo di una partita di 80’, c’è anche il ritorno in Ungheria».Dopo aver centrato la Final Four di Champions League un anno fa, la Reyer prova a far strada anche in Fiba Europe Cup. «Questo è poco ma sicuro, la Reyer farà di tutto per prolungare al massimo la sua presenza in Europa».

La squadra guidata da Gasper Potocnik, oltre al gruppo magiaro, può contare sulla folta colonia americana (Davis, Wirght, Dillard, Tuoyo, Hollins e Fanning). È reduce dall’eliminazione nei quarti di finale di Alpe-Adria contro gli sloveni di Zlatorog (81-89 dopo aver vinto in casa 85-82) e domenica ha perso in campionato a Szombathely (79-83, Fanning 20, Wrigth12, Tuoyo 11) contro il Falco-Vulcan, lasciando la leadership solitaria a Szolnok. Kormend ha già 16 partite di Fiba Europe alle spalle, avendo dovuto superare due turni di qualificazione contro gli svedesi del Boras e i romeni dello Steaua, poi ha chiuso al secondo posto il girone D, alle spalle del Mornar Bar, sempre al secondo posto nel girone J, alle spalle dei connazionali dell’Alba Fehervar.

Così al Taliercio ore 20.30

Reyer Venezia: 0 Haynes, 2 Peric, 3 Johnson, 6 Bramos, 7 Tonut, 9 Daye, 10 De Nicolao, 11 Jenkins, 14 Ress, 19 Biligha, 30 Cerella, 50 Watt. Allenatore: Walter De Raffaele.

Egis Kormend:

0 Davis, 1 Wright, 2 Dillard, 4 Halasz, 5 Tuoyo, 6 Horti, 10 Hollins, 11 Fanning, 12 Cservasi, 14 Marton, 15 Ferencz, 20 Nemeth. Allenatore: Gasper Potocnik.

Arbitri: Zupancic (Slovenia), Shulga (Ucraina), Cekov (Bulgaria).

Michele Contessa

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro