Quotidiani locali

serie c gold 

Jesolo, è proprio crisi: quinto ko di fila

Zatta sbaglia l’ultimo tiro dall’angolo, Padova vince per un punto

JESOLO. Il ferro non è amico di Zatta e dello Jesolo, la conclusione del playguardia di Favaro dall’angolo ad un niente dalla fine non entra e per la quinta volta consecutiva il referto giallo finisce nella cartellina di coach Massimo Guerra. Decide Andreaus dalla lunetta con un libero dopo il +3 jesolano di Bovo in schiacciata (77-74) a 19” dalla fine. Andreaus segna da tre e subisce fallo a 12 secondi dalla fine, sbaglia il libero ma il tagliafuori non funziona e la palla torna nelle sue mani, fallo di Zatta, il padovano va ancora in lunetta e fa 1/2 per il finale.

L’urlo di vittoria sul tiro di Zatta si stoppa in gola e sul ferro. I padroni di casa partono bene (19-11) ma la tripla di Bordignon, a fil di prima sirena (18-19), indirizza la serata verso Mortise, la casa del Guerriero. Il primo allungo degli ospiti fa male, 43-31 a 1’53” dal 20’, “Orso” Panaccione è bravo sia nelle penetrazioni nel verniciato che nel tiro dall’arco. Inizia la folle rimonta dei litoranei che con due triple di Tuis e un canestro di Ruffo riaprono tutto, 53-53 a 1’05” dal 30’. I padovani non mollano di una virgola, Basso, l’”alpino” veneziano Andreoni e Andreaus segnano i punti del

nuovo + 10 (68-58) ospite. Break di 14-4 del Secis griffato Marco Moro e Bovo e a 1’02” Zatta impatta dalla lunetta (72-72). Direttamente da Agrigento (A/2) è venuto Lorenzo Ambrosin a salutare i suoi ex compagni, in tribuna c’era anche Riccardo Bolpin della Reyer. (th.ma.)

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro