Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Il danno e la beffa: dopo il furto in spogliatoio, il ko a tavolino

MARGHERA. Dopo il danno del furto, anche la beffa della sconfitta a tavolino. Accade alla squadra Juniores del Cavarzere, che sabato scorso ha giocato a Lendinara, contro l’Union Vis. Al rientro...

MARGHERA. Dopo il danno del furto, anche la beffa della sconfitta a tavolino. Accade alla squadra Juniores del Cavarzere, che sabato scorso ha giocato a Lendinara, contro l’Union Vis. Al rientro negli spogliatoi dopo il primo tempo, i ragazzi del Cavarzere hanno scoperto di essere rimasti vittime di un furto. Erano spariti portafogli e cellulari. Un brutto colpo che ha gettato nello sconforto i giovani atleti, così demoralizzati da non sentirsela di proseguire la gara. All’arbitro non è rim ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

MARGHERA. Dopo il danno del furto, anche la beffa della sconfitta a tavolino. Accade alla squadra Juniores del Cavarzere, che sabato scorso ha giocato a Lendinara, contro l’Union Vis. Al rientro negli spogliatoi dopo il primo tempo, i ragazzi del Cavarzere hanno scoperto di essere rimasti vittime di un furto. Erano spariti portafogli e cellulari. Un brutto colpo che ha gettato nello sconforto i giovani atleti, così demoralizzati da non sentirsela di proseguire la gara. All’arbitro non è rimasto che sospendere la partita. Adesso per il Cavarzere la beffa della sconfitta per 0-3 a tavolino.

Nel girone C di Promozione la perdita della gara per 0-3 è stata inflitta all’Unione Graticolato, in merito alla gara contro il San Martino Luparense. Al Graticolato, che sul campo aveva già perso per 1-2, è stato inflitto pure un punto di penalizzazione. Il motivo è l’irregolare tesseramento del giocatore Gianmarco Vio. Sul campo Vio è stato ammonito e, nell’annotare il provvedimento relativo all’ammonizione, il giudice ne ha scoperto la posizione irregolare. Al Graticolato è stata inflitta pure un’ammenda, mentre fino al 12 marzo è stato squalificato il preparatore Loris Nadal. Ecco, invece, le squalifiche.

Eccellenza: un turno a Marco Pettenà (Real Martellago). Promozione: per una giornata stop a Massimo Malerba (Caorle La Salute), Paolo Toniolo (Maerne), Florjan Daupi (Noventa), Simone Viel (Portogruaro), Cristiano Pesce e Luca Vendrametto (Robeganese). Prima Categoria: un turno ad Antonio Iovine e Armand Xuna (Fossaltese), Mauro Bevilacqua e Alberto Vallotto (Zianigo), Stefano Lovato (Marcon) e Tommaso Pavan (Julia Sagittaria). Fino al 5 marzo squalificati l’allenatore Stefano Vio e il dirigente Davide Frare, entrambi dello Zianigo. Un’ammenda di 100 euro al Ponte Crepaldo perché, nel comminare una sanzione all’allenatore Mirco Geretto, è emerso che lo stesso non risulta nell’organigramma societario. A Geretto è stata inflitta una sanzione di 15 giorni a decorrere dal suo tesseramento. Un’ammenda di 70 euro allo Zianigo per insulti all’arbitro.

Recupero e variazioni. Sarà recuperata mercoledì 14 marzo, alle 14.30, la gara Pro Venezia-Dolo (Promozione, girone C), rinviata domenica scorsa a causa del vento. Domenica prossima Graticolato-Arcella si giocherà a Caltana. (g. monf.)