Quotidiani locali

Vai alla pagina su Venezia Calcio
Venezia, prenditi questi tre punti

Venezia Calcio

Venezia, prenditi questi tre punti

Calcio Serie B. La squadra di Inzaghi stasera contro la Ternana, ultima in classifica. Occasione per scaldare la corsa playoff

VENEZIA. Venezia sulla rampa di lancio, chiede spazio alla Ternana, puntando alla quarta vittoria consecutiva al Penzo, dopo aver domato Cesena, Bari e Avellino. Turno infrasettimanale, che sarà dominato dal freddo siberiano (è stata rinviata a data da destinarsi Pescara-Carpi, prossimo avversario domenica di Domizzi e compagni), e il Venezia finora non ha brillato quando non si gioca di sabato o domenica (cinque pareggi e due sconfitte), ma che ha davanti l’occasione per compiere il balzo decisivo verso la quota salvezza, proiettandosi verso scenari difficili da azzardare in estate. Venezia sorretto da una condizione fisica e psicologica ottimale (11 punti nelle ultime cinque partite) contro un avversario sprofondato all’ultimo posto in classifica, a 9 punti dalla zona salvezza e a 6 dalla zona playout.

Problemi di avvicinamento al match per Venezia e Ternana: Inzaghi ha annullato la rifinitura del mattino, rifugiandosi nel pomeriggio al caldo del tennis club, De Canio idem, tanto da salire subito sul pullman che ha portato la Ternana in Veneto.

L’allenatore del Venezia torna in panchina dopo il turno di squalifica scontato a Parma, e deve fronteggiare in difesa le defezioni degli squalificati Modolo e Garofalo, che saranno avvicendati da Bruscagin e Del Grosso. Queste le certezze, poi le incognite legate alle condizioni non ottimali di Falzerano, convocato, al quale Inzaghi potrebbe concedere un turno di riposo in panchina, e al recupero o meno di Frey, che ha giocato due partite nell’arco di sei giorni dopo otto mesi senza match. I dubbi riguardano la corsia di destra: la riconferma di Frey oppure il rilancio di Zampano, fuori gioco dalla trasferta di Salerno, Firenze più portato a incidere sul piano offensivo oppure la schematicità e l’essenzialità di Suciu? E poi la cabina di regia con Stulac che ha guadagnato posizioni su posizioni nelle graduatorie di merito di Inzaghi, ma che potrebbe anche lasciare spazio a Bentivoglio per il turno infrasettimanale.

Seconda partita in panchina per Luigi De Canio, terzo allenatore della Ternana dopo Pochesci e Mariani, che ha debuttato sabato soccombendo (1-2) a domicilio contro il Bari. Cinque punti in 13 trasferte per i rossoverdi, ancora a caccia del primo colpo esterno con 33 reti già incassate lontano dall’Umbria, e un solo punto conquistato nelle ultime sette gare (2-2 in casa contro la Salernitana). Torna al Penzo, da avversario, Francesco Signori, poca fortuna nella sua permanenza in arancioneroverde, ma anche Luca Zanon, terzino mancino

cresciuto nelle giovanili del Venezia e poi ceduto alla Fiorentina. Da non perdere di vista Montalto, 14 reti segnate finora, che De Canio posizionerà in attacco con un centrocampo folto dove Carretta potrebbe prendere il posto di Statella a sinistra.

Michele Contessa

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro