Quotidiani locali

calcio. giudice sportivo dei dilettanti 

Ponte Crepaldo-Postioma resta 1-2

Rorato (allenatore Libertas Ceggia) squalificato fino al 28 marzo

MARGHERA. Nel girone H di Prima Categoria, il giudice sportivo ha respinto il reclamo del Ponte Crepaldo, omologando il risultato della gara dell’11 febbraio, che i padroni di casa hanno perso 1-2 al cospetto del Postioma. Il Ponte Crepaldo aveva presentato ricorso, evidenziando una serie di presunti errori commessi dall’arbitro, che avrebbero finito per determinare negativamente a suo sfavore il risultato della partita. Ma il reclamo è stato giudicato inammissibile dal giudice sportivo che, nella motivazione del rigetto, ha ricordato come gli sia consentito «prendere in considerazione errori tecnici commessi durante la conduzione della gara soltanto se emergono pacificamente dal referto e non siano stati già oggetto di valutazione da parte dell’arbitro». Doccia fredda per il Ponte Crepaldo anche dalla Corte sportiva di appello territoriale, a cui la società aveva fatto ricorso contro le squalifiche inflitte dal giudice sportivo sempre in relazione alla gara contro il Postioma. Tra i vari punti, il Ponte Crepaldo ha contestato anche la squalifica di una giornata a Simone Severin, sostenendo che, in occasione del secondo cartellino giallo, l’arbitro avrebbe dovuto invece ammonire il calciatore Riccardo Zuin al posto dello stesso Severin. L’arbitro, ascoltato dai giudici, ha escluso qualsiasi scambio di persona, confermando la doppia ammonizione indicata nel referto. La Corte sportiva ha respinto il ricorso del Ponte Crepaldo, confermando la squalifica di Severin e tutte le altre misure già adottate dal giudice.

Un errore tecnico arbitrale invece nel campionato Allievi Regionali, costringerà a ripetere la gara Dolo-Jesolo. Dal referto, infatti, è emerso che l’arbitro non ha correttamente permesso la sostituzione dell’assistente di parte.

In Seconda categoria oltre un mese di squalifica, fino al 28 marzo è la sanzione che il giudice sportivo ha inflitto a Cristiano Rorato, allenatore della Libertas Ceggia (girone O). Il provvedimento si riferisce al recupero di domenica scorsa, perso dalla Libertas per 0-3 con l'Annonese. Secondo le motivazioni, Rorato «allontanato per essere entrato in campo con atteggiamento aggressivo e minaccioso nei confronti di un calciatore avversario, alla notifica del provvedimento si avvicinava all'arbitro assumendo un comportamento irridente e provocatorio, gli stringeva la mano rivolgendogli espressioni di scherno». Sempre in Seconda, una giornata di stop Patrick Bortolini (Sant'Erasmo),

Michele Visnadi (Annonese) e Lemrabott Barck (Libertas Ceggia).

Infine uno juniores del Bissuola è stato fermato per quattro giornate perchè, contestando una decisione arbitrale, si scagliava addosso al direttore di gara, facendolo indietreggiare. (g.monf.)

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro