Quotidiani locali

Ecco Camille Little «Umana, sono qui per aiutare a vincere»

Basket A/1 femminile. Ex Phoenix, presentata ieri Liberalotto: «Dobbiamo inserirla presto nei nostri schemi» 

MESTRE. L’Umana pensa alla Coppa Italia, ma intanto saluta Marissa Camille Little, l’ultimo innesto in rosa, che si è già messa a disposizione di Andrea Liberalotto. Umana ancora in corsa per tre obiettivi (Coppa Italia, Eurocup e campionato), «che ha voluto tutelarsi da contrattempi e infortuni», come ha spiegato Roberto De Zotti, dirigente responsabile del settore giovanile.

«Dopo la mia breve esperienza a Montpellier» racconta invece Camille Little, passata in Italia due anni fa alla Passalacqua Ragusa, «ero ritornata negli Stati Uniti. Mi arrivata la proposta dell’Umana con cui avevo avuto dei contatti anche in passato. Non è stata quindi una scelta difficile, sono partita non appena ho ottenuto il visto». Camille Little ha scelto il 20, numero che ha spesso accompagnato la sua carriera, culminata nel 2010 con la vittoria del campionato Wnba con Seattle, mentre nella passata stagione ha giocato a Phoenix. Un passaggio brevissimo in Libano, qualche settimana in Francia, adesso nuovamente Italia, dove ha riabbracciato Milica Micovic, sua compagna a Ragusa, società con la quale ha vinto la Coppa Italia a Schio.

«Ho parlato con Micovic e Walker, sono entusiaste, quindi per me è stato facilissimo venire a Venezia, una città meravigliosa e in una società ambiziosa». Figlia d’arte, tra l’altro il papà Robert ha fatto parte dei “mitici” Harlem Globetrotters, laureata in scienze della comunicazione a North Carolina, ha alle spalle una lunga esperienza in Wnba (San Antonio, Atlanta, Seattle, Connecticut e Phoenix), ma anche in Europa, tra Israele, Turchia, Cipro e Francia. «So quale dovrà essere il mio ruolo» aggiunge, «aiutare le mie compagne di squadra a essere competitivi in tutte tre le competizioni in cui siamo in corsa».

«Dobbiamo inserirla rapidamente nel nostro sistema di gioco» ha aggiunto Andrea Liberalotto, «le stiamo inserendo tanti concetti in testa, verrà con noi ad Alessandria, poi decideremo se giocherà».

In Italia, Liberalotto dovrà ruotare le tre lunghe a disposizione (Ruzickova, Walker e Little), mentre in Eurocup contro Mersin potranno giocare tutte e quattro (con Williams). Little è la settima americana della gestione Liberalotto (dopo McCallum, Henry, Christmas, Fontenette, Walker e Williams), l’Umana ripete il copione di tre anni fa quando arrivò Henry a stagione in corso aggiungendosi a McCallum, Mandache e Ruzickova.

Intanto

la Lega Basket Femminile ha ufficializzato gli orari delle quattro giornate del Round of Challenges: Umana-Napoli (4 marzo) si giocherà alle 17.15, Umana-Ragusa (18 marzo) alle 15.30, Schio-Umana (11 marzo) e Battipaglia-Umana (25 marzo) alle 18.

Michele Contessa

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro