Quotidiani locali

Vai alla pagina su Venezia Calcio
Il Venezia brinda al Capodanno cinese

Venezia Calcio

Il Venezia brinda al Capodanno cinese

Calcio Serie B. La scritta “Buon anno Suzhou” sulle maglie per la partita di sabato. Si rafforza il legame di collaborazione

MESTRE . Venezia-Suzhou, un binomio sempre più stretto e la distanza tra Italia e Cina si accorcia. Sabato, in occasione della partita contro l’Avellino, Domizzi e compagni scenderanno in campo con una maglia speciale, in coincidenza con il Capodanno cinese, dedicata alla città di Suzhou, attraversata da canali e ponti come Venezia. Ci sarà anche una scritta in cinese, che tradotta significa “Buon anno Suzhou”. È il risultato dell’ultima visita in Cina di Paolo Poggi, il responsabile dei progetti internazionali del Venezia. Una maglia speciale che rafforza ancor di più il gemellaggio che unisce Suzhou, antica città d’acqua nella provincia dello Jiangsu, con Venezia, avviato il 24 marzo 1980 con la stesura del protocollo firmato dall’allora sindaco Mario Rigo e dal presidente del comitato rivoluzionario di Suzhou Jia Shizen, rinnovato il 23 maggio 2007 per poi arrivare al Memorandum d'amicizia, di scambio e di cooperazione tra due città del 20 aprile 2011. Nel corso dell’ultimo soggiorno a Suzhou, Paolo Poggi ha presentato il progetto per un camp da programmare per il prossimo mese di luglio per bambini e ragazzi.

Maglie speciali. Non è la prima volta che il Venezia realizza maglie speciali: il 5 novembre 2016 la squadra scese in campo a Santarcangelo di Romagna indossando una muta dedicata alla città di Norcia, sede del ritiro estivo e colpita dal sisma, con la scritta VFC for Norcia. Le maglie vennero poi messe all’asta.

Autografi. Sarà un numero limitato di maglie, quelle indossate dai giocatori contro l’Avellino. Verranno poi autografate e messe in vendita sullo store ufficiale della società (www.veneziafcstore.com), a partire dalle 20 di sabato 17 febbraio.

Delegazione. Sabato, inoltre, ad assistere alla partita allo stadio Penzo, insieme a Paolo Poggi, ci sarà anche una delegazione dell’associazione “Veneti di Cina”. L’ex capitano del Venezia ha incontrato un gruppo di iscritti all’associazione con tanto di Gonfalone di San Marco e sciarpa del Venezia Fc, il 25 gennaio al ristorante “Il Milione” al Suzhou Center e nell’occasione è partito l’invito. “Veneti di Cina” ha lo scopo di aggregare persone con radici venete comuni, essere un riferimento affidabile per i Veneti d’Italia e di tutto il mondo, in Cina, aiutare i giovani a conoscere la cultura cinese e alle piccole imprese a penetrare il più grande mercato del mondo.

Tacopina. Il presidente è atteso per venerdì, intanto ha mandato un messaggio dagli Stati Uniti. «Il sodalizio con la Cina per il nostro brand è molto importante» ha rimarcato Tacopina, «Poggi sta svolgendo un lavoro eccezionale, le relazioni con il governo di Suzhou si stanno intensificando e nei prossimi mesi la collaborazione diventerà ancora più forte. Realizzeremo attività

con i nostri allenatori nelle scuole locali e ospiteremo i loro atleti a Venezia con dei camp. Quello di sabato vuole essere un omaggio della nostra società alla città di Suzhou per ringraziarla della disponibilità che da mesi ci sta dimostrando».

Michele Contessa

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro