Quotidiani locali

Vai alla pagina su Venezia Calcio
Litteri, niente prova tv Non ci sarà a La Spezia

Venezia Calcio

Litteri, niente prova tv Non ci sarà a La Spezia

Calcio Serie B. Il giudice ritiene inammissibile la richiesta del Venezia sulla simulazione: un turno di stop. Inzaghi ammonito. Bruscagin: «Ci serve continuità»

MESTRE. Venezia senza Litteri in campo, ma con Inzaghi in panchina, sabato a La Spezia. Il giudice sportivo ha inflitto una giornata di squalifica all’attaccante arancioneroverde con l’aggiunta di 1.500 euro di ammenda, ritenendo inammissibile la richiesta del Venezia di esaminare il video spedito per dimostrare che Litteri non aveva simulato. La normativa vigente consente di presentare video o immagini per dimostrare di “non aver in alcun modo commesso il fatto di condotta violenta o gravemente antisportiva o concernente l’uso di espressione blasfema, sanzionato dall’arbitro”, con la precisazione, però, che non ogni simulazione costituisce una “condotta gravemente antisportiva”, ma soltanto quella da cui scaturisce l’assegnazione di un calcio di rigore ovvero che determina l’espulsione “diretta” del calciatore avversario. Il giudice non può estendere per analogia l’utilizzo della “prova televisiva” a un episodio “carente dei presupposti normativi in quanto concretatasi in una “semplice” ammonizione, da cui è derivato il provvedimento di espulsione non quale conseguenza “diretta”, ma per effetto di una precedente analoga sanzione”. Solo un’ammonizione con diffida, invece, per Pippo Inzaghi, mentre Garofalo va in diffida.

Due gare casalinghe, due vittorie contro Cesena e Bari: il Venezia è ritornato a volare in classifica, blindando nuovamente la difesa dopo i tre gol subiti in 35’ a Salerno. Due partite nelle quali Pippo Inzaghi si è affidato come esterno a destra a Matteo Bruscagin. «Credo sia importante aver dato con il Bari continuità al successo della settimana precedente con il Cesena», ha osservato il difensore, «Siamo riusciti a dare un bel segnale a tutti, a cominciare da noi stessi, che ci siamo. La prestazione offerta soprattutto nel primo tempo è stata una delle migliori in assoluto della stagione, siamo riusciti a segnare 3 reti, costruendo altre occasioni pericolose, senza concedere la minima opportunità al Bari».

Venezia che non ha sofferto eccessivamente nemmeno quando si è ritrovato in inferiorità numerica per l’espulsione di Litteri. «Ci sono stati dieci minuti un po’ complicati, ma poi siamo arrivati alla fine senza penare troppo, fatta eccezione per il palo colpito, nonostante fossimo con un uomo in meno».

Squadra che sembra aver ritrovato ritmo e tenuta fisica dopo la sosta invernale, Bruscagin compreso. «Sono soddisfatto della mia prestazione. A inizio stagione, complice anche un infortunio, ho faticato a trovare

il ritmo, ho avuto bisogno di più tempo rispetto ai miei compagni. Io sono a disposizione del mister, lui sa che può utilizzarmi sia come centrale nella difesa a tre che come esterno a cinque, sono posizioni che ho tenuto entrambe in carriera».

Michele Contessa

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PER GLI SCRITTORI UN'OPPORTUNITA' IN PIU'

La novità: vendi il tuo libro su Amazon