Quotidiani locali

Vai alla pagina su Venezia Calcio
Stulac, gol pesanti «La botta da fuori?  Proverò ancora»

Venezia Calcio

Stulac, gol pesanti «La botta da fuori? Proverò ancora»

Calcio Serie B. Il regista sloveno protagonista contro il Bari Finora due reti in cinque presenze per il vice Bentivoglio 

MESTRE . A Cittadella aveva colpito su calcio di punizione, con il Bari ha scagliato un missile terra-aria da 30 metri che si è infilato sotto l’incrocio dei pali. Leo Stulac fa il bis e questa volta il suo gol ha aperto la strada al tris rifilato ai pugliesi. È il terzo centro del centrocampista sloveno al Penzo, gli altri due sotto la curva del Diporto Velico, entrambi in Coppa Italia, il primo nei supplementari contro la Reggiana (quando realizzò anche il rigore decisivo dopo 120’), il secondo nella semifinale di ritorno contro il Padova. «So di avere un bel tiro e spesso mi dicono tutti di provarci quando posso. Sabato mi è venuto naturale piazzare la botta dalla lunga distanza ed è andata benissimo» spiega Leo Stulac, che sta sostituendo egregiamente lo squalificato Bentivoglio, «se a Cittadella, il mio gol era servito a poco, con il Bari ha aperto la strada a una bella vittoria». Con il Venezia protagonista di una prestazione da incorniciare. «Sì, soprattutto nel primo tempo» osserva il regista sloveno, «siamo riusciti a riprodurre in partita tutto quanto avevamo preparato in allenamento con il mister, squadra compatta e pronta a ripartire». Un primo tempo dove le occasioni, oltre ai gol, sono fioccati. «Ci troviamo molto meglio quando affrontiamo squadre che puntano a giocarsi la partita, come il Bari, e non solo a chiudersi, come era accaduto contro il Cesena». Chiuso da Bentivoglio, Stulac non ha mai tradito quando è stato chiamato da Inzaghi. «Io so che devo farmi trovare pronto, ma mi alleno sempre con la stessa intensità anche quando non gioco». Andando in campo con maggior frequenza e segnando, magari anche i tecnici della Slovenia si accorgeranno di Stulac. «Beh,non ci penso troppo, logico che più gioco e più ho la possibilità di mettermi in mostra, ma so quale è il mio ruolo nel Venezia. Non ci sono state tante voci sul mio conto durante il mercato di gennaio, ma ho sempre ribadito che il mio desiderio era di rimanere al Venezia». Dopo il periodo nero, sono arrivate due vittorie consecutive contro Cesena e Bari. «Preziose per compiere un bel salto in avanti in classifica, avvicinarci ancor di più al nostro primo obiettivo. La Serie B è un campionato difficile, tutti possono

vincere o perdere con tutti. Contro lo Spezia cercheremo di aggiungere altri punti alla nostra classifica».

Oggi il giudice sportivo squalificherà per una giornata Gianluca Litteri, attesa anche per Inzaghi, espulso anche lui contro il Bari.

Michele Contessa

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro