Quotidiani locali

Reyer oggi in Coppa, vincere e sperare

Basket Champions League. Partita decisiva (ore 18.30) al Taliercio: i due punti con l’Estudiantes potrebbero non bastare

MESTRE. Reyer, ultimo assalto. Anche se non sarà sufficiente battere l’Estudiantes Madrid. Un occhio al campo e uno al computer per sondare il risultato di Atene. Che il girone C della Champions League fosse il più equilibrato dei quattro usciti dal sorteggio, lo si sapeva già a luglio, che cinque squadre fossero ancora in corsa prima dell’ultima giornata un po’meno. Con il rischio di poter scivolare nel tabellone di Fiba Europe Cup (quinta e sesta) pur avendo un saldo attivo tra vittorie (8) e sconfitte (6).

La Reyer ha salvaguardato il fattore campo (cinque vittorie in sei gare), l’unico passo falso (con l’Aek Atene all’overtime) potrebbe risultare fatale in una eventuale classifica avulsa. Gli spagnoli dell’Estudiantes, a un passo dalla qualificazione, potevano anche non esserci, visto che hanno strappato l’accesso alla fase ai gironi pareggiando due volte con il Groningen, prima di spuntarla nel supplementare con i danesi, e magari finirà per ringraziare quella tripla di Landesberg sulla sirena che all’andata strozzò l’urlo di vittoria della Reyer (80-81).

Questo è il passato, stasera serve solo vincere e aggrapparsi al Bayreuth, che viene eliminato solo arrivando alla pari con l’Aek e perdendo ad Atene di almeno sette punti, ipotesi che però considera la Reyer sconfitta dall’Estudiantes. Se la Reyer ha riconquistato domenica la vetta della classifica in Serie A, in condominio con Avellino, Brescia e Milano, l’Estudiantes è ritornato al successo nella Liga (96-93 a Badalona contro la Juventus, Landesberg 28, Caner-Medley 13, Brown e Hakanson 12), rimanendo comunque al tredicesimo posto (sette vittorie, undici sconfitte). Reyer al completo, possibile anche l’utilizzo di capitan Tomas Ress (rimasto in panchina l’altro ieri contro Brindisi), l’esordio di Austin Daye e il ritorno di Michael Jenkins, sacrificato in campionato nella rotazione dei quattro americani. Biglietti ancora a disposizione, vale la promozione “Porta un amico”, per i possessori di tessere Reyer (EuroGold, Eurogold numerato, under 24 e Fidelity) con biglietto a 10 euro (posto unico) e 15 euro (tribuna numerata), biglietto a 9 euro per gli under 24.

La partita contro l’Happy Casa Brindisi è costata alla Reyer una ammenda di 500 euro per “offese collettive sporadiche del pubblico agli arbitri”.

Così oggi al palasport Taliercio, ore 18.30.

Reyer Venezia: 0 Haynes, 2 Peric, 3 Johnson, 6 Bramos, 7 Tonut, 9 Daye, 10 De Nicolao, 11 Jenkins, 14 Ress, 19 Biligha, 30 Cerella, 50 Watt. Allenatore: Walter De Raffaele.

Movistar Estudiantes Madrid: 4 Cvetkovic, 6 Hakanson,

8 Brizuela, 9 Vicedo, 10 Cook, 11 Pena, 12 Suton, 15 Landesberg, 17 Savane, 21 Brown, 22 Caner-Medley, 38 Arteaga. Allenatore: Salvador Madonado.

Arbitro: Zurapovic (Bosnia Erzegovina), Obradovic (Bosnia Erzegovina), Suslov (Estonia).

Michele Contessa

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro