Quotidiani locali

Pronostico rispettato S. Donà troppo forte e Jesolo si inchina

Volley B/2 femminile. Le ragazze dell’Union resistono un set Esordio della palleggiatrice Eze Chidera Blessing, 14 anni

JESOLO . Al PalaCornaro passa l’Imoco San Donà: le ragazze di coach Trolese conquistano il derby di B/2 femminile contro l’Union Jesolo. Il parquet ha rispettato il pronostico della vigilia, con San Donà che ha raccolto il bottino pieno, fondamentale per proseguire nella lotta per la promozione. Se le sandonatesi si confermano nei quartieri alti, Jesolo rimane in fondo alla classifica insieme al Torri. L’Union Jesolo ha tenuto meglio il campo nel primo set, poi è calata alla distanza. Viceversa l’Imoco ha sofferto forse un po’ la pressione del derby negli scambi iniziali, poi ha preso in mano il match facendo emergere il potenziale tecnico.

Nelle fila di San Donà da segnalare, nel secondo set, l’ingresso della palleggiatrice Eze Chidera Blessing, al suo esordio in B/2 ad appena 14 anni. Per lei una nuova soddisfazione che segue la convocazione arrivata poco più di un mese fa per uno stage con la Nazionale italiana pre-juniores. Il derby ha richiamato al PalaCornaro molti tifosi, tra cui anche qualche volto eccellente come Simone Alessio, il secondo allenatore dell’Imoco Conegliano di A/1. Ma è stato anche un derby all’insegna della solidarietà. Per l’occasione, l’Union Jesolo ha scelto di indossare la maglia che ha impresso, sopra il cuore, il simbolo dell’associazione Giorgia Longo che ricorda l’ex giocatrice jesolana scomparsa pochi mesi fa in un incidente stradale. In favore dell’associazione, creata dai genitori di Giorgia, sono stati raccolti fondi all’ingresso del palasport. Venendo alla cronaca del match, è il primo set a offrire il maggior equilibrio. Jesolo deve rinunciare ancora a Montagner, mentre San Donà schiera al palleggio Camilla Farnia al posto di Pelloia, ferma ai box per l’infortunio. San Donà prova a scappare sul 10-5, ma Jesolo si riporta sotto con un ace di Zanusso e un paio di punti di Barbiero. Jesolo riesce anche a mettere il naso avanti (15-14, attacco di Chiappetta), ma Carletti, Leandri e Cosi riportano in vantaggio San Donà: 18-16. Sul 20-18 per l’Imoco, due punti di fila di Cagnin e altrettanti di Cosi

spianano la strada a San Donà che s’impone 25-18. Nel secondo set l’equilibrio perdura fino all’8 pari. Poi San Donà trova un break di 11-3 e mette al riparo il set, chiuso da due attacchi di Mason. Il terzo parziale è vinto facilmente dall’Imoco.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PER GLI SCRITTORI UN'OPPORTUNITA' IN PIU'

La novità: vendi il tuo libro su Amazon