Quotidiani locali

Annonese-Libertas Ceggia da ripetere

Calcio dilettanti. Il giudice sportivo ha riconosciuto l’errore tecnico dell’arbitro

MARGHERA . Dovrà essere rigiocata la gara tra Annonese e Libertas Ceggia, valida per il girone O di Seconda Categoria. Lo ha deciso il giudice sportivo, accogliendo il reclamo dell’Annonese, che aveva chiesto la non omologazione del risultato maturato sul campo (2-3) lo scorso 14 gennaio per errore tecnico dell'arbitro. L’Annonese aveva sostenuto che l’arbitro aveva commesso un errore annullando, per fuorigioco, una rete regolare su calcio di rigore respinto dal portiere della Libertas Ceggia e ribadito in rete dallo stesso attaccante dell’Annonese, che aveva calciato il penalty. Il giudice sportivo ha ascoltato la versione dell’arbitro, che ha ammesso di essere effettivamente incorso nell’errore tecnico. Quindi, ritenuto che l’errore arbitrale sia stato determinante ai fini del risultato, ha ordinato che il match sia ripetuto. Al momento s tratta di una sfida tra due formazione assestate al centroclassifica, non lontane comunque dalla zona playoff.

Ecco, invece, le decisioni relative agli altri campionati e le conseguenti squalifiche.

Eccellenza: per una giornata sono stati squalificati Nicolò Montin (Sandonà) e Andrea Boscaro (Real Martellago).

Promozione: una giornata di stop ad Alessio Teso (Caorle La Salute), Federico Polato (Dolo), Andrea Scarpa (Pro Venezia), Gregorio Granati (Spinea) e Alessio Sottovia (Robeganese). Per una giornata, fino al 29 gennaio, sono stati squalificati anche gli allenatori Michele Bergamo, del Noventa, e Bruno Gava, del Portogruaro.

Prima Categoria: un turno di squalifica a Yassin El Khayar (Fossaltese), Michael Azzalin e Simone Moretto (Calcio Cavarzere), Matteo Sammarone (Ballò Scaltenigo), Mattia Delle Vedove (Bibione), Marco Iobbi (Cavallino) e Riccardo Rosolen (Fossalta Piave).

Nei campionati giovanili, da segnalare la squalifica per un mese (scadenza 21 febbraio) comminata dal giudice sportivo per un giocatore della squadra Allievi Regionali del Venezia NettunoLido «perchè dopo l'espulsione - si legge nel comunicato emesso ieri - offendeva ripetutamente l'arbitro e, mentre usciva dal terreno di gioco, proferiva frasi blasfeme nei confronti dello stesso».

Variazioni. Infine è

stato deciso che la partita tra Julia Sagittaria e Prodeco Montello, in programma mercoledì 31 gennaio e valida per i quarti di finale del Trofeo Regione Veneto di Prima Categoria, venga giocata alle ore 20.30 sul campo di San Michele al Tagliamento.

Giovanni Monforte

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PER GLI SCRITTORI UN'OPPORTUNITA' IN PIU'

La novità: vendi il tuo libro su Amazon