Quotidiani locali

Bramos: «Ci abbiamo messo il fisico»

Basket Champions League. La Reyer ha sfiorato la rimonta, per Peric sospetta frattura del setto nasale. Green a Jesi

MESTRE . Ogni sconfitta fa storia a sé. A Bandirma e Atene, la Reyer era naufragata, a Strasburgo no, nonostante le tossine fisiche e mentali immagazzinate domenica sera al Forum di Assago. Alla fine non è arrivata la vittoria, però la Reyer è andata vicina a un clamoroso epilogo alla Rhenus Arena dopo essersi trovata sotto di 11 punti (58-69) a 2’43” dalla fine. Questione di dettagli, ma Venezia poteva addirittura arrivare all’over-time, se la tripla di Johnson non si fosse infranta sul ferro, con Tonut (7 punti) e Bramos (5) a guidare la rimonta negli ultimi 3’ di gioco.

Parla Bramos. «La Reyer ha disputato una buona partita», ha sottolineato Michael Bramos, rientrato domenica a Milano (11 punti in 24’), a 40 giorni dall’infortunio di Avellino, «considerando il valore dell’avversario e le difficoltà avute nell’affrontarla, soprattutto per l’infortunio di Orelik. Non è mai facile trovare in poche ore nuovi equilibri, ma fa parte dello sport: adesso ognuno di noi deve dare qualcosa in più». Chiara la disamina sulla partita di Strasburgo, dove Bramos ha realizzato 14 punti in 30’. «L’approccio non è stato dei migliori», sostiene, «nel secondo quarto abbiamo impattato intensità e fisicità dei francesi. Dopo l’intervallo non siamo stati fluidi in attacco, ma abbiamo avuto il merito di non mollare mai, tanto da andare vicini a completare la rimonta nei secondi finali della partita. Il rientro? Mi sento bene. Non è stato facile stare fuori per 6 settimane, sono contento di essere tornato e di poter dare il mio contributo anche se mi manca ancora molto per trovare la migliore condizione fisica».

Infermeria. Oggi Hrvoje Peric si sottoporrà a radiografia per confermare o meno il sospetto della frattura al setto nasale. Ma dall’infermeria arriva anche una buona notizia. Semaforo verde, infatti, per Michael Jenkins: l’ultimo controllo ha dato esito positivo per cui l’ex Pistoia oggi ritornerà ad allenarsi e tornerà a disposizione di De Raffaele da domenica con Varese. May. L’ex campionessa di salto in lungo Fiona May sarà la madrina della Final Eight di Firenze.

Mercato. Si chiude l’avventura in granata di Marques Green con la rescissione consensuale anticipata del contratto che scadeva a inizio febbraio: il play era arrivato per tamponare l’infortunio di Michael Jenkins, prima con contratto in scadenza a inizio gennaio e poi prolungato di un mese. Aurora Jesi è la destinazione per Green, ieri sera l’annuncio. Tomas Kyzlink ha finalmente una squadra. Acquistato in estate dalla
Reyer con contratto pluriennale, l’ala della Repubblica Ceca è ritornato dagli Europei con la schiena mal messa, tanto che il percorso di riabilitazione è stato lungo. Adesso sta bene, dopo aver provato con l’Eurosport Roma, Kyzlink è andato in prestito alla Mens Sana Siena (Serie A/2).

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PER GLI SCRITTORI UN'OPPORTUNITA' IN PIU'

La novità: vendi il tuo libro su Amazon